Visualizzazione post con etichetta alieni. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta alieni. Mostra tutti i post

domenica 29 aprile 2012

"Progetto denominato Kepler (SETI)”



L'immagine sopra mostra il segnale radio rilevato dal 100-metro telescopio di Green Bank in West Virginia ripreso durante la scansione del modello KOI 817 il quale analizza e scannerizza i pianeti extrasolari scoperti dalla missione Kepler. Questo è il tipo di segnale che scienziati del SETI che ci si aspetterebbe di trovare se una civiltà aliena stesse tentando di trasmetterci."Abbiamo iniziato a cercare le nostre osservazioni di Keplero SETI e le nostre analisi hanno generato alcuni dei nostri segnali dal primo prototipo , che sono chiari esempi di interferenza terrestre radio frequenza (RFI)," gli scienziati della University of California, Berkeley ha annunciato il rilevamento di questi segnali , venerdi 6 gennaio 2012 . Questi esempi di segnali artificiali fornisce la UC Berkeley SETI (squadra di lavoro) una grande opportunità per capire il tipo di segnali artificiali ed eventualmente una scoperta di altri segnali. "Questi segnali un aspetto simile a quello che noi pensiamo possa essere prodotta da una tecnologia extraterrestre. Essi sono strette in frequenza, molto più stretto di quanto sarebbe prodotta da eventuali fenomeni astrofisici conosciuti, e deriva in frequenza con il tempo, come ci si aspetterebbe a causa della effetto Doppler imposte dal moto relativo del trasmettitore e il telescopio radio ricevente ", secondo il team di Berkeley. Affinchè si possa trasmettere al mondo questa scoperta, bisogna raffinare i sistemi .
Uno degli obiettivi di Keplero quale sua prima missione è quello di scoprire la Terra di dimensioni esopianeti orbitanti all'interno della zona abitabile di stelle simili al Sole ma dobbiamo aspettare fino a 3,5 anni Keplero in grado di confermare la loro esistenza. Se questa vita extraterrestre sta cercando di mandare segnali allora il "ricetrasmittente" modulato in maniera tecnica , allora forse si che potremmo individuarli le stesse tecnologie riceventi , su uno di questi pianeti extrasolari. Come l'età di Copernico, l'indagine del telescopio spaziale Keplero di una piccola striscia della Via Lattea sta cambiando visione dell'umanità dell'universo : aumentando notevolmente la consapevolezza popolare della probabilità che vi sia la vita fuori del nostro Sistema Solare. Il 5 dicembre 20111 , la missione Kepler della NASA ha confermato il suo primo pianeta nella "zona abitabile", la regione attorno a una stella dove l'acqua liquida possa esistere sulla superficie di un pianeta. Il pianeta appena confermato, Kepler-22b, è il più piccolo ancora trovato in orbita nel bel mezzo della zona abitabile di una stella simile al nostro sole. Il pianeta è di circa 2,4 volte il raggio della Terra. Gli scienziati non sanno ancora se Keplero-22b ha una composizione prevalentemente rocciosa, gassoso o liquido, ma la sua scoperta è un passo più vicino alla ricerca di pianeti simili alla Terra. Precedenti ricerche accennato all'esistenza di pianeti dalle dimensioni simili al nostro, pianeti abitabili, ma è stata una conferma non molto chiara . Due altri piccoli pianeti orbitano intorno a stelle più piccola e fredda del nostro sole di recente sono stati confermati sui bordi molto della zona abitabile, con orbite più molto somiglianti a quelle di Venere e Marte. Anche Keplero ha scoperto oltre 1.000 possibili nuovi pianeti, quasi raddoppiando il conteggio precedentemente conosciuto. Dieci di questi candidati possibili, sono vicini alla Terra di dimensioni e orbita nella zona abitabile della loro stella ospite. Gli stessi richiedono osservazioni di follow-up per verificare che siano pianeti effettivi. "Questa è una pietra miliare sulla strada per trovare gemello della Terra", ha detto Douglas Hudgins, del programma scientifico Keplero della NASA a Washington. Keplero scopre pianeti e candidati pianeta misurando tuffi nella luminosità di oltre 150.000 stelle alla ricerca di pianeti che si incrociano davanti, o "transito", le stelle. Keplero richiede almeno tre transiti per verificare il segnale come un pianeta. "La fortuna sorride su di noi con la rilevazione di questo pianeta", ha detto William Borucki, ricercatore principale Kepler della NASA Ames Research Center di Moffett Field, in California, che ha guidato il team che ha scoperto Kepler-22b. "Il primo transito è stato catturato appena tre giorni dopo abbiamo dichiarato l'astronave operativamente pronti. Abbiamo assistito alla definizione transito terzo negli stagione 2010 di vacanza." Il team scientifico Keplero utilizza telescopi terrestri e spaziali della NASA Spitzer Telescope a leggere osservazioni rilevate tramite la sonda la quale si trova presso il pianeta . Il campo di stelle che Keplero osserva nelle costellazioni del Cigno e Lyra non può che essere visto da osservatori a terra in primavera all'autunno . I dati di queste altre osservazioni consentono di determinare quale i "candidati" possono essere convalidati come pianeti. Kepler-22b dista 600 anni luce di distanza. Mentre il pianeta è più grande della Terra, la sua orbita di 290 giorni intorno ad un stella simile al Sole assomiglia a quella del nostro mondo. La Stella ospite del pianeta appartiene alla stessa classe come il nostro Sole, chiamata G-tipo, anche se è leggermente più piccolo e più fresco (come clima). Dei 54 candidati pianeta abitabile zona segnalata nel mese di febbraio 2011, Kepler-22b è il primo ad essere confermata. Finanziamenti del Congresso per Keplero - che ha identificato 1.235 pianeti ed alla data e recentemente scoperto il primo esopianeta con due soli nel suo cielo - è dovuto ad esaurirsi nel mese di novembre 2012, ma un'estensione può essere approvata è la nuova missione proposta è approvata. Il team della NASA Kepler saprà entro la prossima primavera se cio è approvato. Penso che le scoperte che stiamo facendo stanno mostrando cosa si potrebbe fare se continuiamo ad andare avanti nelle ricerche ", ha detto Charlie Sobeck, vice responsabile del progetto Keplero della NASA Ames Research Center di Moffett Field, in California "Quindi siamo fiduciosi, ma non c'è alcuna garanzia ". Quando Keplero lanciato nel 2009, la missione scientifica del telescopio è stato impostato per essere eseguito a novembre 2012 - cercare segnali di vita di 3,5 anni. Ma lo strumento potrebbe funzionare per sei anni, o forse più, se ricevessero più finanziamenti, così i membri del team hanno detto. Costerebbe cioè circa 20 milioni di dollari l'anno per mantenere la missione Kepler in esecuzione al suo attuale livello di attività oltre il novembre 2012, Sobeck aggiunto. E $ 600,000,000 è costato osservatorio Keplero, lanciato nel marzo 2009. La sua missione è quella di trovare o meno la grandezza di pianeti simili alla terra , in zone abitabili vicini al loro sole - Una giusta distanza di questi pianeti che potrebbero sostenere acqua liquida e, forse, la vita come noi la conosciamo in porta il progetto Kepler 's complessivo è quello di aiutare gli scienziati a determinare quanto comuni i pianeti possono essere in tutta la nostra galassia. Nella sua ricerca di vita extraterrestre, lo spazio del telescopio Kepler della NASA ha scoperto due nuovi pianeti in orbita intorno una lontana stella simile al Sole, e i ricercatori che hanno fatto la scoperta dire che questi due sono la prima delle dimensioni della Terra o più piccole - un fattore critico nel la ricerca di vita altrove, nell'universo. Fino ad ora, gli scienziati hanno detto i loro strumenti non erano abbastanza sensibili per rilevarli. Due pianeti sono stati da poco trovati , sono stati chiamati Kepler-20e e Kepler-20f – fu annunciato il 20 dicembre 2011 ; essi orbitano attorno a una stella circa 950 anni luce di distanza, ma sono troppo lontani per essere visti direttamente. Gli scienziati hanno misurato il debole oscuramento della loro stella ospite mentre passavano di fronte ad essa per valutare la loro dimensione. Keplero-20E e Keplero20F  hanno probabilmente una temperatura troppo calda per essere disponibili alla vita - uno dei due pianeti persegue una orbita circolare attorno al loro sole in soli sei giorni terrestri, e l'altro lo fa in 19. Questa nuova sonda Kepler persegue di trovare aumenta le probabilità che un giorno presto troveremo un pianeta che abbia un formato ed una temperatura corretta per arrivare ad avere almeno una possibilità di essere abitabile.In meno di 20 anni, gli astronomi sono passati dal non sapere se esistono altri pianeti nell'universo, a fornire un catalogo Keplero corrente su quasi 2000 pianeti. La nostra galassia, la Via Lattea potrebbe essere una culla per almeno due miliardi di pianeti simili alla Terra, un recente studio in base ai dati iniziali forniti dal telescopio spaziale Keplero - un numero che in realtà è di gran lunga inferiore a quello di molti scienziati del previsto. Sulla base di ciò che Keplero ha trovato fino ad ora, gli autori dello studio pensano che fino al 2,7 per cento di tutte le stelle simile al sole nella Via Lattea possa ospitare i cosiddetti pianeti analoghi della Terra. A partire dal febbraio dell’anno 2011 , Kepler ha confermato 15 nuovi pianeti e ha trovato ulteriori 1.235 candidati pianeta, tra cui il più piccolo pianeta ancora spiato di fuori del nostro sistema solare. Keplero raccoglierà dati relativi al transito per un minimo di tre anni e mezzo, consentendo un censimento più completo planetario in un secondo momento.

"Ci sono circa un centinaio di miliardi di stelle simile al sole all'interno della Via Lattea", ha detto il coautore dello studio Joe Catanzarite, uno scienziato della NASA “Jet Propulsion Laboratory (JPL). "Il due per cento dei pineti possono essere analoghi alla terra , in modo da avere due miliardi di pianeti analoghi alla Terra nella galassia", ha aggiunto. "Allora si inizia a pensare altre galassie. Ci sono qualcosa come 50 miliardi, e se ognuno ha due miliardi di pianeti simili alla Terra, è sconvolgente." Anche se la cifra sembra grande, Catanzarite ed il suo co-autore Michael Shao, anche del JPL, dicono che i loro risultati mostrano che in realtà Terre sono "relativamente scarsi", significa che servirà un notevole sforzo necessario per identificare le stelle bersaglio adatto per le missioni di ricerca progettato per studiare i modelli chimica e geochimici dei momenti della dimensione e dello stesso tipo della terra. I segnali di tracce chimiche possono dare un suggerimento se i pianeti hanno atmosfere ossigeno, acqua allo stato liquido o anche semplici segni di vita. Il telescopio Kepler ha scansionato precisamente un angolo di cielo nei pressi della costellazione del Cigno che può essere considerato un un campione rappresentativo di ciò che esiste in tutta la Via Lattea. Il telescopio spaziale Keplero ha analizzato la uce delle stelle 156.000 nel suo campo di ricerca vista per stelle che dimensioni periodicamente segnali o oggetti significativi che sono in orbita queste stelle. Estrapolare il numero di Terre possibili nella Via Lattea, Catanzarite e Shao hanno iniziato a studiare un modello analogico terrestre in base alle dimensioni di un pianeta in transito e la distanza a cui il pianeta orbita intorno alla sua stella. "Un famoso 1993 carta calcolato la distanza interna ed esterna della cosiddetta zona del pianeta "non troppo calda, non troppo freddo -" dove potrebbe esistere acqua allo stato liquido sulla superficie di un pianeta ", ha osservato Catanzarite.
"Ma più recentemente, le persone stanno dicendo quei confini sono conservati fino ad un certo livello di conoscenza, ma forse si potrebbe andare più vicino o più lontano da quelle scoperte . Ad esempio, a causa dei gas serra potrebbe essere un pianeta più lontano ed essere ancora caldo, o a causa di nubi, che i modelli precedenti non presi in considerazione, si potrebbe essere più vicino, ma mantenere la superficie fredda. "

In generale, però, un'orbita simile a quella della Terra sembra l'ideale: "Più vicino di quanto la Terra e si friggono; acqua si trasformerebbe in vapore. Se sei troppo lontano, l'acqua si ghiacciano.." "La gente generalmente accettato che il più piccolo pianeta abitabile sarebbe 0,8 raggi terrestri ... o circa la metà della massa della Terra. Il motivo è che un pianeta di massa inferiore non sarebbe in grado di trattenere un'atmosfera di ossigeno", ha detto Catanzarite. "Fuori a due raggi terrestri è la più grande pianeta avremmo chiamate pianeti simili alla Terra più massicce. Cominciare ad accumulare atmosfere di idrogeno di spessore, come Nettuno o Urano", con insopportabile pressione atmosferica.
Possono esistere altri pianeti che non possiamo vedere a causa della loro inclinazione orbitale, per cui il team ha utilizzato dati esopianeta precedenti per fare delle stime matematiche per le probabilità di questi risultati invisibili modi .Il pubblicato online di questo mese su arXiv.org ha mostrato che, secondo i confini tradizionali della zona Goldilocks, 1,4 per cento delle stelle simile al sole dovrebbe avere analoghi della Terra.
Se si accetta pia visione più ampia come una versione più moderna della zona abitabile ossia un 2,7 per cento delle stelle simile al sole Terre ospita probabile. Gli autori dello studio prevedono che Keplero troverà alla fine 12 pianeti analoghi alla Terra , nel suo campo di vista - e potrebbe aver già trovato 4 mondi così tra i suoi candidati iniziali. "Questo studio sottovaluta completamente la frequenza delle Terre", secondo il MIT, scienziato planetario Sara Seager, un membro del team scientifico Keplero, che ha notato che Keplero appena iniziato, per cui i suoi dati è lungi dall'essere completa. "Dite che stai facendo un censimento degli Stati Uniti", ha detto. "Se si va in California e bussare a ogni porta, è possibile estrapolare dati al resto del paese. Questo è ciò che Keplero facendo". "Se Kepler davvero andando a trovare la risposta in pochi anni, sono felice di aspettare solo piuttosto che speculare", ha detto Seager. L'altra grande preoccupazione è che, con i dati di Keplero può raccogliere, è impossibile dire se un determinato pianeta è veramente simile alla Terra. Le dimensioni, per esempio, non ne dice abbastanza di abitabilità. "Terra e Venere sono circa la stessa massa e dimensioni," ha detto e da alcune definizioni due mondi calo zona abitabile nostro sole.
"Per me, per un pianeta per essere indicato come simile alla terra è necessario che abbia la stessa massa della Terra, le dimensioni, orbita, e che vi sia acqua allo stato liquido sulla superficie. Ma non si può sapere con certezza queste misure fino a quando facciamo studi atmosfera", ha detto . "Keplero può trovare solo pianeti della stessa misura della terra. Alcune persone sono in attesa del numero di Terre divenga più alto , aggiungendo che Seagher sta valutando i dati , anche se la nuova stima è troppo bassa", ed il risultato è ancora poco chiaro ".
"Stiamo supponendo che per ogni 156.000 stelle, è possibile rilevare tutti i piccoli pianeti di raggi simili alla Terra e la distanza orbitale. Se [Keplero] non può, che renderebbe il nostro numero sottostimato». Che dire della possibilità di vita non solo nella Via Lattea, ma anche nei 50 miliardi di galassie oltre la nostra galassia casa-base? I nuovi risultati provenienti da diversi campi sono sono state esercitate in merito alla questione centrale del 21 ° secolo: come comune è la vita nell'Universo? Dove può sopravvivere, si lasceranno tracce archeologiche e per decenni, gli scienziati hanno discusso le condizioni che sono necessarie per replicare un pianeta simile alla probabilità di complessità al di là del livello microbico. Non c'è dubbio molto nella mente della maggior parte dei astrobiologi che, sulla base della vita estremofili abbiamo scoperto di recente sulla terra (vedere i post precedenti qui sotto), che la vita a livello microbico saranno scoperti qualche tempo nei prossimi 20 anni su Marte o su uno dei Giove e le lune di Saturno. Le tre recenti scoperte chiave per astrobiologia sono estremofili, pianeti extrasolari, e la sensazione che l'acqua può essere più onnipresente anche nel nostro quartiere solare (in meteore come Lafayette Marte ', Europa, e il gelo polare di ghiaccio su Marte). Questo quadro si è evoluto in modo improvviso con pianeti extrasolari 1000-più trovato solo negli ultimi dieci anni (e nessuno conosciuto prima intorno al 1995). Anche nei più antichi sistemi di ammasso stellare globulare nella nostra galassia Via Lattea - soffocato con le stelle che sono nati più di 10 miliardi di anni fa - ci sono abbastanza "metalli" per fare mondi simili alla Terra.
Secondo i modelli di formazione planetaria sviluppato da Harvard Dimitar Sasselov, un membro del team di Keplero, un pianeta dovrebbe essere di circa una volta e mezzo grande come la Terra e composto di roccia e di acqua, ciò che gli astronomi oggi chiamiamo una "Terra super". per la vita animale si è evoluto per essere presenti abbiamo bisogno di trovare quella dolce pianeta "Riccioli d'oro" con un ospite estremamente complesso delle condizioni attuali che hanno dato origine alla "Rare Earth" ipotesi.
Keplero scopre pianeti alieni utilizzando quello che viene chiamato il “metodo dei transiti”. Il telescopio rileva la immerge rivelatore di luminosità provocate quando un pianeta alieno incrocia davanti, o transiti, la sua stella dal punto di vista di Keplero. Keplero ha bisogno di testimoni tre di questi transiti per identificare con fermezza un candidato pianeta.
Questa tecnica è stata estremamente efficace. In appena quattro mesi di attività, Keplero scoprì 1.235 candidati pianeti extrasolari. Finora, due dozzine di loro sono stati confermati da osservazioni di “follow-up” - tra cui Keplero-16b, un mondo con due soli che è stato annunciato recentemente . I membri del team Keplero , hanno stimato che l'80 per cento o giù di lì dei candidati del telescopio probabilmente finiscono per essere il vero affare. Se questo è il caso, Keplero si trova ad oggi sarebbe più del doppio del numero di note pianeti alieni, che si attesta attualmente a circa 685.
"Quello che stiamo vedendo è questa tendenza - più piccolo è il pianeta, più di loro ci sono", ha detto Sobeck Space.com. "Questa è una grande notizia per l'idea di trovare pianeti simili alla Terra, o la Terra di dimensioni pianeti. Una volta che hai la Terra di dimensioni pianeti, tutto quello che deve fare è essere in orbita destra, ed è abitabile."
Noi ci si aspetta l'inaspettato ", ha detto Sara Seager, dell’istituto del Massachussets che si interessa di tecnologia Esobiologico planetaria , anche per quanto riguarda la ricerca del team scientifico Keplero. Come Arthur C. Clarke, fisico e autore di 2001: Odissea nello spazio ha scritto, "L'idea che noi siamo gli unici esseri intelligenti in un cosmo di un centinaio di miliardi di galassie è talmente assurda che ci sono ben pochi oggi gli astronomi che l'avrebbe preso sul serio . E 'si è più sicuri di pensare che questi pianeti siano là fuori e di prendere in considerazione il modo in cui questo può incidere sulla società umana ".
Traduzione a cura di Samantha Buldrini.

sabato 28 aprile 2012

Esplorando gli incontri con Alieni in Africa ed altri ancora .


Esplorando gli incontri con Alieni in Africa ed altri ancora .
 Io e John Mack eravamo alla Scuola Ariel, una piccola scuola elementare fuori da Harare, la capitale dello Zimbabwe, ascoltando Elsa (non è il vero nome) che descriveva il suo incontro del 16 settembre 1994 con una creatura "aliena". Tutti i 60 bambini, con età tra i 6 e i 12 anni, riportarono di aver visto una grande nave spaziale assieme ad altre più piccole, atterrare vicino al loro cortile. I dodici bambini che intervistammo nel corso di due giorni, descrissero lo stesso evento con grande dettaglio. Oltre alle navi spaziali, i bimbi videro due "strane creature", una seduta in una delle navi e l'altra correre avanti e indietro, "saltava come se fosse stato sulla luna, ma non esattamente." Le creature vennero descritte come nere con grandi teste, "occhi grandi come palle da rugby", con sottili braccia e gambe. L'evento accadde durante il mattino, mentre le maestre erano in riunione. Molti dei bimbi piu' piccoli erano molto spaventati e piangevano. "Prima pensai che fosse un giardiniere", ci disse un bimbo di quarta classe. "Quindi realizzai che era un alieno". L'evento duro' circa 15 minuti, disse il bimbo, prima che le navi spaziali sparissero dalla vista. Persino nel loro stato di paura, molti dei bimbi erano curiosi e affascinati dalle strane creature che videro, avevano occhi che attiravano molta attenzione. Elsa ci disse che penso' che le creature volessero dire loro qualcosa sul futuro, su come "il mondo stia per finire, forse perchè non avevamo cura del pianeta o dell'aria." Disse che sentì una brutta sensazione interiore quando torno' a casa. "Come se tutti gli alberi dovessero cadere e tutta l'aria dovesse sparire in futuro. La gente morirebbe. Questi pensieri venivano dall'uomo - dagli occhi dell'uomo." Isabelle, una composta ragazzina di dieci anni, ebbe le stesse sensazioni di Elsa. "Era spaventato. Cercavamo di non guardarlo perchè era spaventato. I miei occhi e le mie sensazioni andarono con lui." Cio' che entro' nella sua "coscienza" nel guardare la creatura fu, "Stiamo facendo del male alla Terra." L'avvistamento della Scuola Ariel è uno dei piu' significanti nella storia UFO recente. E' la prima volta che un tale gruppo di persone riporta la simultanea apparizione di navi spaziali e alieni. Dopo aver ricevuto una chiamata a Settembre dalla BBC, un reporter ci disse che per due notti vennero riportati avvistamenti di strani oggetti sopra lo Zimbabwe prima del 16 settembre, in cui il tutto è culminato con il drammatico avvistamento alla Scuola Ariel e quindi decidemmo di investigare di persona. Progetto Internazionale Abduction Per due anni (1993/1994) il Programma per la Ricerca sulle Esperienze Straordinarie (PEER), ha fatto ricerche su rapporti UFO multi-culturali e internazionali e sulle abductions. Una delle domande centrali della ricerca in merito alle abductions è se il fenomeno accade in un simile modo all'estero; se è così, quali aspetti dell'esperienza rimangono uniformi e immutabili tra diverse culture, e quale parte dell'esperienza, o sua interpretazione, è influenzata da fattori culturali. Membri del progetto viaggiano dal Brasile all'Africa, fino a contattare i Nativi Americani negli Stati Uniti e nel Canada e inoltre il progetto ha sponsorizzato la ricerca in Giappone, in Scandinavia e in Cile ed è in contatto con "esperienti" in Europa, Iran, Cina, Australia, Messico e Porto Rico. Abbiamo confrontato esperienze di abduction nel mondo sciamanico e delle possessioni. Abbiamo esplorato miti relativi ad esseri del cielo e di altre dimensioni e mondi. Cio' che ne è emerso ci ha spesso sorpreso. Persone in paesi nel mondo hanno sperimentato abduction aliene molto simili in tanti casi, alle testimonianze negli Stati Uniti; le abductions rimangono distinte nel modo in cui la cultura delle persone incornica le loro esperienze. In Brasile, ad esempio, in cui la tradizione contiene il mondo dello spirito, della medianità e della comunicazione con antenati, le "visite ET" sono piu' valorizzate delle visite spirituali degli antenati, per l'associazione tra gli ET e i viaggi spaziali ad alta tecnologia, che riflettono la preoccupazione culturale del Brasile sullo sviluppo. Questo risulta spesso in colorite variazioni. In una casa che abbiamo visitato, una madre che tradizionalmente comunicava con gli spiriti degli antenati, sentì il suo potere in pericolo quando suo figlio inizio' a comunicare (come riportato) con gli alieni. I Nativi Americani con cui abbiamo parlato dicono che l'attività corrente del "popolo delle stelle" sottolinea lo squilibrio tra la Terra, l'umanità e il cosmo. Un Anziano Hopi in Ariziona profetizzo', come molti addotti, la fine del mondo come lo conosciamo. "Ci sarà una grande epurazione", disse. Le Esperienze di Abduction Sfidano la Natura della Realtà Molti aspetti dell'esperienza di abduction diventano familiari: luci stordenti appaiono attravero il parabrezza o la finestra della camera e piccole creature aliene con grandi occhi senza pupille spaventano e paralizzano il corpo dell'esperiente, che fluttua nell'aria, attraverso i muri e le porte delle navi spaziali; operazioni che a volte curano, spesso sperimentano. Alcuni addotti riportano la partecipazione nella creazione di nuove specie ibride tra alieni e umani, filtrate in file di uteri artificiali allineati lungo le pareti delle navi come acquari. Altri descrivono nuovi mondi di conoscenza uniti a visioni apocalittiche e criptiche simbologie e avvertimenti telepatici silenziosi. Le storie di abduction hanno animato discussioni su come debbano essere interpretate e come gli addotti possano essere aiutati terapeuticamente. La controversia nata da questo fenomeno ricorda altre lotte scientifiche che hanno circondato esperienze anomale storicamente. Evans Went, un antropologo che ha studiato le storie della tradizione Celtica, ha combattuto per definire la sua ricerca in un contesto scientifico. "Questi misteri hanno affascinato gli scienziati che, pur rimanendo legati alla loro tradizione newtoniana, non possono, per spirito di curiosità, ignorarli." William James, lo psicologo di Harvard, ha ponderato questa discussione. Nel suo saggio, "Cosa la Ricerca Psichica ha Conseguito", pubblicato nel 1890, ha scritto, "L'ideale di ogni scienza è quello di un chiuso e completo sistema di verità..Fenomeni inclassificabili in un sistema sono quindi paradossali assurdità e devono rimanere falsi." La nostra difficoltà occidentale nell'integrare i frutti dei nostri sogni e delle visioni, le nostre esperienze in stati alterati, in una realtà comune e condivisa, influenza decisamente e limita il modo in cui incorniciamo le nostre richieste di indagine e le nostre supposizioni mentre conduciamo la ricerca. Per aprirci al significato delle esperienze di abduction, dobbiamo divenire tolleranti all'enorme varietà di comunicazioni e visite da parte di queste entità e creature che sono, come sono state descritte, "non di questo mondo". Solo aprendoci a questo ricco conteso, possiamo iniziare a interpretare il significato delle esperienze di abduction qua e all'estero. Laurens Van der Post, ha detto, "Le persone ridono sempre alle storie di Bushman e dicono che non hanno senso. Ho realizzato improvvisamente che non hanno senso, perchè abbiamo perso la chiave e il codice. Abbiamo perso il significato delle storie." Come decifrare le strane storie dei testimoni? Le storie di abduction da tutto il mondo contengono paradossi: alcuni addotti sono torturati con procedure spaventose, alcuni sono curati, educati; altri vivono entrambe le esperienze suddette. L'abduction ci inganna con le possibilità, alcune terrificanti, altre no. Come dobbiamo decifrare l'informazione e le storie che sentiamo? Come si puo' vivere cosi vicini al "mondo oltre il velo"? Un'occhiata aliena ci invita a tradire le supposizioni terrestri, una sospensione di un credo che è parte del piacere del campo antropologico. Solo trovando e occupando ciò che gli antropologi chiamano spazio "limbico", possiamo liberare il nostro sè per recepire il nuovo, investigando una nuova visione della vita e della realtà. Il Dr. John Mack e Dominique Callimanopulos hanno effettuato ricerche sulle esperienze di abduction in Africa e in altre culture, lavoro poi pubblicato sul libro del Dr. Mack "Passport to the Cosmos" (1999). Dominique ha studiato antropologia alla Università di Wesleyan e ha lavorato come ricercatrice, scrittrice, traduttrice ed editrice nell'area dei diritti umani, studi culturali e in psicologia.
 di Dominique Callimanopulos Pubblicato in origine nel magazine CenterPiece Primavera/Estate 1995, p.10-11 
 Tradotto da Richard per Altrogiornale.org - 2010 
Fonte: http://www.passporttothecosmos.com/exploringafricanalienencounters.html

ALIENI TRA NOI: INTERVISTA CON IL DOTTOR JOHN MACK


di Joe Eich-Bonni, Weekly Dig di Boston

John E.Mack è un Dottore in Psichiatria e professore all'Università di Harvard. A 71 anni avrebbe potuto ritirarsi, ma è un uomo d'azione e lo è sempre stato. Dopo aver studiato alla Harvard Medical School ha continuato è ha fondato il Dipartimento di Psichiatria dell'Ospedale di Cambridge. In qualche modo mentre si distingueva nel suo campo di studi scelto, in particolare nel reame delle memore represse e schermo associate a trauma famigliare, trovò il tempo per vincere un Premio Pulitzer per una biografia su T.E.Lawrence. Sì, sarebbe Lawrence d'Arabia. Comunque, non sarebbe stato il suo Premio Pulitzer o l'aver fondato un dipartimento di psichiatria rispettato o la sua lista di credenziali accademiche con una delle più famose università del mondo, a portargli il più alto livello di riconoscimento. No, sarebbe stato qualcosa di più inatteso, strano e che molti considererebbero bizzarro.

Nel 1994, il Dr.Mack ha prodotto un libro intitolato Abduction, che raccontava le storie di dozzine di persone che affermavano di essere state rapite dagli alieni. Rilasciato nello stesso periodo dell'inizio di X-Files, Abduction catturò l'attenzione del pubblico Americano, il cui interesse in tutto ciò che fosse alieno era al massimo. Però il giusto tempismo non fu l'unica ragione per l'impatto di Abduction. Il pedigree del Dr.Mack portava credibilità al fenomeno dell' abduction. Il Dr.Mack vedeva gli addotti con cui lavorava, non sofferenti di una sorta di isteria, ma come se avessero vissuto un evento trasformante ed inspiegabile. In Abduction, Mack suggerisce che gli addotti non avessero immaginato o fabbricato le esperienze che descrivevano; al contrario, gli eventi per cui avevano sofferto erano reali, solo che noi, gli osservatori, dovevamo cambiare o, più accuratamente, espandere la nostra definizione di ciò che è reale per iniziare a capirli. Il Dr.Mack, vedete, pensa che possano esserci degli alieni fra noi e pensa che possano sempre esserci stati.

Nel suo nuovo libro, Passport To The Cosmos: Human Transformation and Alien Encounters, (Crown Publishing, 1999), il Dr.Mack scrive le sue scoperte, sia personali che scientifiche, dopo aver studiato su oltre 200 casi di "esperienze anomale". Il Dottore allarga i limiti delle esperienze che ha studiato e descritto su Abduction, questa volta non includendo solo quelli che hanno affermato di essere stati rapiti dagli alieni, ma anche altre "daimonic realities" (realtà o forze invisibili che si manifestano nel mondo fisico), incluso il credo Shamanistico. In Passport To The Cosmos, il Dr.Mack paragona il fenomeno dell' abduction a quello che i mistici e gli spiritualisti delle tradizioni non occidentali, hanno descritto per innumerevoli secoli nelle storie dei "popoli delle stelle" o makuras, esseri che, secondo la tradizione Shamanistica Brasiliana, "vennero dall'alto dei cieli".

Infine in Passport to The Cosmos, Mack fa notare che nelle culture che non dividono nettamente il reame spirituale dal reame scientifico come avviene in occidente, tali esperienze anomale come l' abduction, le esperienze extracorporee e una varietà di altri stati di coscienza alternativi e stati d'essere, non vengono ignorate o viste come aberranti. Nel libro, il Dr.Mack insiste sulla necessità per gli osservatori di questo fenomeno, di un cambiamento della loro ontologia e di uno sviluppo di nuove epistemologie, ovvero, una modifica nella loro definizione di realtà e una ricerca di nuovi sistemi e vie d'apprendimento - modalità di studio delle cose - per poter capire semplicemente l'evidenza presentata, senza necessariamente provare o confutare gli eventi descritti dai testimoni. Con un passo audace, il buon dottore, dopo aver intervistato centinaia di esperienti, come lui preferisce chiamarli, ha chiesto ai suoi lettori e cosa più importante, nell'ambito scientifico in varie discipline, di espandere la nostra visione del mondo e accettare concetti spesso lasciati agli sciamani o ai fisici quantistici, i dottori stregoni delle comunità rispettivamente spirituali e scientifiche e non di accettare solo concetti sugli universi multipli e paralleli, ma anche che qualche volta le cose avvengono, anche se non ci sono prove, per come noi le distinguiamo, per supportare gli eventi o i risultati proprio davanti a noi.

In Abduction, Mack tiene conto del suo tempo passato ad esaminare esperienze famigliari traumatizzanti e lavorando in passato sulle memorie represse, eventi dimenticati consciamente per anni ma improvvisamente, inaspettatamente e a volte con iniziale detrimento, riaffiorati nel presente e poi le memorie schermo, un falso gruppo di ricordi creati per rimpiazzare i veri eventi, spesso troppo spaventosi da affrontare consciamente nella vita di tutti i giorni. Il suo lavoro con i pazienti sofferenti per questi problemi dovuti ad un trauma personale e la sua conoscenza nell'uso delle tecniche di rilassamento e di meditazione che permettono ai pazienti di raggiungere uno stato alterato di coscienza, hanno reso il dottore, un perfetto candidato per lavorare con individui che affermavano di essere stati addotti.

Tramite ricercatori come l'UFOlogo Budd Hopkins, il Dr.Mack venne introdotto a molti addotti e nell'ultimo decennio circa, scoprì diversi schemi nelle esperienze di queste persone. I critici hanno sollevato questioni sulla sincerità, la verificabilità e l'inganno da parte dei suoi pazienti, ma col tempo il Dr.Mack ha risposto tramite lo studio metodico e la documentazione del suo lavoro. Perfino gli attacchi da Harvard sono stati in gran parte mitigati. Gli schemi contenenti elementi comuni che ha scoperto, sono stati divisi in quattro parti: elementi medici e chirurgici dell' abduction, inclusa l'introduzione dell'addotto in progetti di ibridazione alieno/umano; un aspetto ecologico della visita, incluse informazioni importanti date dagli alieni, sulla sopravvivenza del pianeta e delle specie umane; un fenomeno trasformativo e d'"espansione di coscienza" sull'addotto e infine lo sviluppo, nel tempo, di relazioni con questi alieni, che hanno sostituito la convinzione perpetua d'essere una vittima, nell'addotto. Importante quasi quanto questi schemi presenti tra i casi studiati, è stata la capacità di Mack di rapportare questi elementi alle tradizioni mistiche delle culture tribali e native nel mondo.

Essenzialmente, la scoperta del Dr.Mack può essere stata una sorpresa per la scienza moderna occidentale, ma non è nulla di nuovo nella storia o per dozzine di altre culture più antiche della nostra. In Passport To The Cosmos, il Dr.Mack spiega la sua stessa trasformazione, dichiarando che "ho dovuto affrontare la scelta di far rientrare questi racconti individuali in una cornice compatibile con la mia visione del mondo - come fantasie, strani sogni, illusioni o altre distorsioni della realtà - o di modificare la mia visione del mondo in modo da includere la possibilità che entità, esseri, energie - qualcosa - potessero raggiungere i miei clienti da altri reami. La prima scelta era compatibile con la mia visione del mondo, ma non con i dati clinici. La seconda non era compatibile con la mia base filosofica e con le ipotesi tradizionali sulla realtà, ma sembrava combaciare meglio con quello che scoprivo. Sembrava più logico e intellettualmente più onesto modificare la mia cosmologia piuttosto che continuare a forzare i miei clienti dentro stampi che non li contenevano."

Sono affermazioni come questa che hanno portato il Dr.Mack all'attenzione inattesa e non necessariamente all'apprezzamento, dei suoi pari ad Harvard. Nel suo nuovo libro scherza persino sulle loro preoccupazioni in merito al suo interesse e le sue convinzioni per quello che riguarda il paranormale, dopo il rilascio di Abduction. "Uno dei presidi alla Harvard Medical School mi portò una lettera che proponeva la formazione di un piccolo comitato che indagasse sul mio lavoro. Dopo aver spiegato vagamente le "preoccupazioni" espresse all'università su quello che stavo facendo, (senza indicare alcuna specifica lamentela, non presente anche nella lettera) aggiunse gentilmente - dato che era un amico e collega - che non avrei avuto problemi se non avessi suggerito nel libro che le mie scoperte richiedevano una modifica nella nostra visione della realtà, piuttosto che affermare di aver scoperto una nuova sindorme psichiatrica senza causa stabilita".

Il Dr.Mack mi ripropose questa storia pochi giorni fa. Sono stato abbastanza fortunato da avere a disposizione alcuni minuti del dottore per parlargli del decennio che ha passato studiando il fenomeno abduction e di come ne sia rimasto influenzato professionalmente e personalmente e, infine, ho scoperto cosa tutto questo ha significato per lui, una persona le cui credenziali sono invidiabili come minimo e che ha fondato un programma di studio multidisciplinare per rispondere alle critiche, nel 1999 - con l'assistenza della stessa università che cinque anni prima ha messo in questione il suo lavoro. "Sono stato connesso ad Harvard da quando ero studente di medicina - e sono stato membro di facoltà per molti anni. Non ho avuto altro che supporto da Harvard fino al 1994. Immagino che avessi un alto profilo nei media. Qualcuno ha obiettato, non so davvero chi o cosa accadde, ma qualcuno chiese perchè questo professore andasse in giro dicendo che il piccolo omino verde portava i bambini nelle astronavi. Quindi scattò il controllo - un comitato per indagare nel mio lavoro - dopo 15 mesi ci fu un accordo più o meno amichevole - non trovarono nulla di sbagliato nel mio lavoro ma non amavano le mie scoperte. Concordammo semplicemente che avrei continuato a seguire gli standard della Harvard Medical School, che non erano mai stati così chiari in primo luogo, ma da quel momento ho continuato il mio lavoro senza problemi".

"Una delle raccomandazioni (del comitato) fu che avrei dovuto coinvolgere altri colleghi, che avrei potuto creare un gruppo di studio multidisciplinare per osservare il fenomeno sotto diversi punti di vista. Uno storico ad Harvard contrastava il fenomeno e lo chiamò "furba realtà" - non ha potuto inserirlo in alcuna categoria. Non poteva essere ridotto in qualcos'altro - l'incontro portò dignità al campo. Teologi, filosofi, storici, tutti assieme, tutti a studiarlo da diversi punti di vista e a chiedersi come poter avvolgere le menti attorno a questo fenomeno così distante dalla nostra realtà. Questo incontro fu d'aiuto per portare rispettabilità a questo tipo di anomalie".

Prima del gruppo di studio nel '99, il Dr.Mack anni prima, nel 1993, fondò il Programma per la Ricerca sulle Esperienze Straordinarie (PEER-Program for Extraordinary Experience Research). Il PEER è un'organizzazione unica che combina ricerca ed educazione. Fondato in origine da Laurence Rockefeller e avendo radici nel Center for Psychology & Social Change, che fu per molti anni affiliato alla Harvard Medical School, il PEER, un'organizzazione non-profit, affronta la sfida scientifica e inevitabilmente sociale, attorno allo studio delle testimonianze di esperienze straordinarie.

Il PEER è stato contattato da oltre 10.000 persone interessate nell'apprendimento delle esperienze anomale e di sè stesse. La fondazione del PEER, assieme al Gruppo di Studio multidisciplinare nel '99, al rilascio di due libri di uno Psichiatra rispettato di Harvard e all'aumento di consapevolezza e di compassione nei confronti degli addotti, da parte dei professionisti medici, ha significato la crescita di rispetto per gli esperienti. Mack mi dice, "Nel mondo critico e scientifico, penso che lentamente arriveranno medici ad occuparsi di queste persone - sono molte le tipologie di esperienze anomale - pre-morte, telecinesi, spiriti; un intero reame di eventi paranormali e supernaturali che vengono visti in modo crescente come parte del mondo naturale - parte della nostra realtà. Evitando (lo studio di questi eventi anomali) facciamo un danno infinito al nostro pianeta. In un certo senso abbiamo escluso dal pianeta l'intero mondo dello spirito e abbiamo trasformato l'intera terra in un mercatino di risorse sotto il controllo dei più aggressivi tra noi."

Mack spiega che una delle più grandi sfide è stato convincere i suoi pari ad allontanarsi dal concetto del dover provare o confutare se questi effetti siano avvenuti, per avvicinarsi allo studio dell'evidenza fornita dagli esperienti. A questo fine, Passport to The Cosmos, si legge più come un libro di testo di Parapsycology 101 piuttosto che come una racconto di storie degli addotti. Il buon dottore descrive in breve le sfide affrontate dai professionisti che si occupano di questi problemi solitamente ignorati dalla scienza. Negli ultimi dieci anni, il Dr.Mack ha costruito una specie di cornice utile ai medici che vogliono studiare il paranormale. Quando gli chiedo se per caso è stato pioniere nella ricerca di un metodo per documentare o analizzare scientificamente la spiritualità o la "super-scienza" (inteso come opposto alla fantascienza, in altre parole, idee o concetti scientifici che non sono o non possono essere provati dalla corrente comprensione scientifica dell'universo, ma che comunque esistono e fanno parte di eventi descritti), la sua risposta è divertente e umile.

"Non so cos'ho fatto, perchè è difficile separare quello che fai in un intero cambiamento nel campo della coscienza - quello che posso dire è che sta crescendo il riconoscimento. Abbiamo operato con una epistemologia limitata. Il metodo scientifico, molto efficace per conoscere il mondo materiale, è limitato se vogliamo studiare le cose "oltre il velo" - il reame trans-personale, il mondo spirituale, il mondo olotropico, il campo morfogenetico - tutte realtà più profonde che non sono immediatamente chiare ai sensi, ma che possono essere raggiunte tramite stati di coscienza non ordinari.

Il metodo scientifico fornisce un'opportunità per la sperimentazione, la replicazione e il controllo, ma questa nuova epistemologia (della conoscenza olistica o della coscienza) è quella utile per studiare questi reami invisibili. Gli stessi esperienti sono le incidenze primarie e possiamo conoscerli solo mente a mente. Quello su cui posso aver avuto qualche effetto, è nell'aumento di rispetto per questo metodo di conoscenza - indicando che questi reami invisibili si possono meglio osservare tramite la conoscenza diretta, non tramite i metodi scientifici tradizionali della replicazione sperimentale e della misura strumentale.

Fino a poco tempo fa, quello che non poteva essere conosciuto con questi metodi veniva semplicemente respinto come privo di valore per lo studio, quindi spero che il mio lavoro, assieme ad altri studiosi delle esperienze pre-morte, delle vite passate, delle esperienze extra-corporee - tutte rivelatrici di queste realtà più profonde oltre ciò che appare nell'immediato - abbia reso questi domini, idee rispettabili per lo studio scientifico e l'esplorazione."

Infine, ho chiesto al bravo dottore, le abduction sono reali per sua opinione? "Se per reale intendi "interamente nel mondo fisico", non direi questo in merito agli esperienti. Abbiamo elementi fisici - segni sul corpo, UFO e luci viste da molti testimoni, persino quelli perduti secondo altri osservatori - ma raramente - però l'esperienza interamente non può essere definita parte di questo mondo materiale. Se reale significa qualcosa di molto significativo, che sia materiale o in un'altra dimensione della realtà - se apriamo la realtà a tutti i reami oltre le tre dimensioni, alcune accessibili solo in stati non-tradizionali della coscienza - se per reale intendiamo che viviamo in un universo multi-dimensionale di cui il nostro mondo tridimensionale fa parte nel tutto - allora sì sono reali."

Weekly Dig di Boston, Vol.3, No. 6, 7-14 Feb, 2001
Aliens Among Us
di Joe Eich-Bonni
© 2001 WeeklyDig LLC
All Rights Reserved

Fonte: http://www.passporttothecosmos.com/aliensamongus.html

Tradotto da Richard per Altrogiornale.org - 2011

Ringraziamo il John E Mack Institute per la gentile concessione

giovedì 26 aprile 2012

intervista a Samantha Buldrini. Ufo, alieni, abductions aggiornata il 26/04/2012


D: Ciao Samantha parlami di te e della tua esperienza a grandi linee avuta con gli spiriti ET/UFO/Alieni. Chi è Samantha?


R:  Mi chiamo Buldrini Samantha ,ho 29 anni,  nella mia vita lavoro in ambiente tessile e mi sto laureando in sociologia , nel tempo libero amo cantare , comporre musica , danzare e fare teatro . assieme ad amici, da tempo, condivido l’interesse per il paranormale. Il mio percorso iniziò nel 2005, fu  un percorso di natura spirituale il quale secondo me aveva  molto a che vedere con lo spiritismo e dimensioni astrali e niente a che vedere con il fenomeno ufo,abduction . È dal 2005 che ho contatti con entità astrali che incontro durante uscite extracorporee , precedute da paralisi nel sonno .   Se per alieni o et si intendono entità astrali composte da  puro spirito allora posso dire di aver incontrato questi esseri, se per et o alieni si intendono esseri fisici che per raggiungerci hanno la necessità di utilizzare navi volanti o ufo io mi ritengo estranea al fenomeno o problema alieno. Gli esseri che ho incontrato io nelle dimensioni astrali, durante quelle che vengono definite oobe o uscite extracorporee raramente hanno lasciato tracce fische della loro presenza, nell’ambiente in cui vivo e non si sa ancora come . C’è inoltre da dire che oltre a questo mio percorso personale che condividevo con pochi amici fidati spesso anch’essi coinvolti in esperienze simili o differenti alla mia è stato deviato o meglio contaminato da personaggi esterni  verso il 2009 che si erano avvicinati a noi per avere informazioni sul fenomeno a mio avviso di natura puramente astrale e codesti militanti e santoni ci hanno fatto più volte interagire con tecnologie a mio avviso subliminali come satelliti o video olografici. Da quando queste persone  si sono inserite nella nostra vita privata anche con minatorietà non ho più potuto ben capire  e considerare pulite ed affidabili  le ultime esperienze . Tali soggetti hanno creato confusione, volutamente creando disagi e problemi che prima non c’erano , per mettere tutto a tacere .Col tempo ho dovuto separarmi da ogni tipo di esperienza onirica e soprattutto astrale. Con la meditazione e con la volontà sono riuscita anche a chiudere tutto per restare sicura e tranquilla . Certamente mi dispiacerebbe se tutto ciò fosse stato programmato , per evitare il mio percorso individuale, come il mio , quello di tanti altri , verso la verità, da questi santoni e militanti , i quali riescono stranamente a rimanere sempre in piedi, poiché coperti da Cristianesimo e Cattolicesimo . Sarebbe bello condividere con tanta gente che come me ha vissuto esperienze di varia natura  e ho deciso di divulgare la mia storia tramite il web, penso che questa sia un ottimo modo per raccontare i pro e i contro della mia esperienza personale .

D: Reputi la tua un’esperienza di abduction o di altra natura?

R:  No, io credo che la mia esperienza sia di natura astrale e spirituale come ho già detto e lo ribadirò molto spesso , se per alieni si intendono entità astrali e spirituali i quali possono viaggiare nel cosmo, nello spazio e nel tempo , a loro piacimento , allora , si , posso dire di averli incontrati, appunto durante le uscite extracorporee . Quelli che per molti sono alieni , per me sono esseri di spirito. Non mi importa quello che pensano ricercatori , sul mio caso personale ne quello che mi suggeriscono militari e santoni, io uso la mia testa per valutare le mie cose, in tutto, dato che la mia esperienza è personale !!.

D: Sono stati gli ET a cercare te o tu a cercare loro? C’è stata una sorta di corrispondenza e di reciproco interesse fra te e loro che è durata nel tempo? E questo feeling secondo te è stato un mezzo per mantenervi in contatto?

R:  Dal momento in cui ho iniziato ad interessarmi ad argomenti spirituali ,nella mia vita sono capitati eventi di varia natura che io reputo molto di più di banali coincidenze, inoltre vi è da specificare che  non ho seguito alcun credo ne religione specifica se non il mio sentire interiore, cosa che credo molto importante e fondamentale per ogni percorso spirituale ed ogni cammino interiore . Poco dopo, forse per una presa di coscienza, verso altre realtà , forse per un aumento della mia sensibilità interiore , sono iniziate le prime uscite astrali ed i primi incontri con queste varie entità. Specifico di non avere seguito nessuna religione , tecnica  se non il mio spontaneo sentire , che mi ha  gradualmente aperto nuove porte verso altre realtà. Credo, per quanto, che l’interesse di incontrarsi  in altre dimensioni , fosse reciproco  e spontaneo ; bisogna inoltre capire bene cosa si intenda per feeling ..

D: Pensi di esser stato rapito per una questione genetica? Secondo te perché hanno scelto proprio te? A quali caratteristiche del genere umano sono interessati?

R:  Ribadendo nuovamente che il mio non si tratta di Rapimento da parte di ET ed ufo , ma si tratta di un'esperienza di tipo astrale , posso rispondere comunque alla domanda,    anche perché io penso fermamente che  gli et se dovessero mai rapirci non abbiano e utilizzino una specifica razza o l’altra per le loro indagini sui terrestri . Io non ne so molto ma posso ben dire che secondo me , trattano le persone che rapiscono alla pari e non fanno nessuna differenza , inoltre , ovviamente ,avendo parametri ben differenti dai nostri, molto probabilmente non gli importerebbe di sicuro una razza o l’altra.. questa è una disgrazia Umana purtroppo !In ogni caso ,credo che una civiltà aliena anche se più evoluta non valuti con i nostri medesimi parametri chi deve diventare vittima di esperimento o di selezione genetica, per quanto penso che la scelta delle vittime  sia casuale . Io credo che in tutta questa storia delle abduction ci sia molto di militare e poco di extraterrestre, poi potrei sbagliarmi ma se così fosse allora avrebbe forse più un senso che queste ipotetiche vittime avessero caratteristiche specifiche genetiche che interessano altri esseri umani a cui potrebbero fare comodo. Per quel che riguarda la dimensione astrale quella che io considero l’unica vera fonte in cui si possono incontrare entità di vario tipo , appunto quelli che io chiamo i veri alieni e per qualcun altro sono solo esseri di spirito, bè li non so dirti se ci si arriva con un particolare genoma o un dna specifico, ma personalmente credo che tutti chi prima o chi poi possano entrare in contatto con queste dimensioni, non c’è un pass o un biglietto per poterci entrare. Le uscite extracorporee vengono particolarmente valorizzate da certe culture come gli aborigeni australiani, perché queste persone hanno deciso loro di evolversi seguendo la natura e il loro sentire interiore ma non significa siano geneticamente più predisposti.

D: Secondo te esiste un cover up sugli ufo? Pensi che la tv ridicolizzi l’argomento o sottovaluti il tema abduction? E secondo te perché?

R:  Si , secondo me esiste un cover up e di sicuro la tv ridicolizza il fenomeno ufo come tanti altri, tutte le situazioni in cui vi è un mistero .Si crea un minestrone che non giova a nessuno e soprattutto appunto , l’offesa di  molte persone coinvolte nello stesso  fenomeno o in fenomeni simili fra loro  è assai triste e di pessimo gusto . Il cover-up più esteso si ha sulla rete , dato che internet è un mezzo pubblico , aperto ed accessibile a chiunque. A me personalmente mi sta sulle scatole che certi santoni e militanti possano agire e muoversi indisturbati , sul web a loro piacimento, sfruttando e creando spesso dei falsi sul fenomeno ufo, filmati di satelliti, ologrammi di natura subliminale (vedi madonne e croci nel cielo), di video subliminali , spesso protetti da militanti che loro stessi finanziano , per poter confondere la verità e gli interessati . Parlo di soggetti molto pericolosi e con piani loschi , alle loro spalle , che vogliono a tutti i costi avere sudditi e adepti su quella che è la loro religione delle abductions , questo lo ritengo il cover up più pericoloso non solo per screditare ,  quello che è il sovrannaturale e l’inspiegabile ma è altresì rischioso e soprattutto lo è  molto ,  per chi umilmente e con ingenuità si avvicina per avere informazioni circa la verità del fenomeno. Il mio consiglio è di essere molto prudenti sia su quello che si legge ,sia nell’avvicinarsi a chi vuole definirsi un Dio in terra o un suo messaggero ufficiale /ufficioso ma che poi in realtà ha 1000 altri scopi più perversi, che quello di avvicinarti ad una retta via , parlo per esperienza. Chi ridicolizza il fenomeno , vuole pubblicizzare questi militanti  e le loro nuove religioni comunitarie .

D: Quando è stato il tuo primo episodio di contatto con queste civiltà ET? Te lo ricordi? Che cosa è accaduto esattamente?

R:
Trattandosi ovviamente di un’esperienza  spirituale, nel 2005 quando iniziai a cercare risposte e ad aprirmi su questi argomenti  non seguendo un unico filone di pensiero ma interrogandomi molto dentro,  iniziai questo percorso personale e iniziarono così le prime uscite extracorporee e i primi incontri. La prima esperienza che ebbi , fu quella in cui incontrai un’essere di luce  di natura    informe.  Mi ritrovavo distesa nel letto, molto stanca, al ritorno di un pomeriggio  passato con amici interessati all’argomento del paranormale, quella sera ricordo si fece buio spesso . Era novembre o dicembre , mi sdraiai sul letto ancora sveglia , d’un tratto mi sentii mi uscire  fuori dal corpo , come in realtà non uscii completamente, mi ritrovai a fissare la luce della lampadina del mio lampadario , ad un certo punto ho visto questa medesima lampadina illuminarsi sempre più intensamente, si vedeva  una luce forte che si plasmava ed espandeva , ad un certo punto tale luce assunse  una forma di una sagoma ovviamente luminosa. Tale sagoma come uscita dall’ involucro della lampadina si diresse verso di me. Ci fu per “noi”, se così  si può definire , una sorta di “fusione” ,ed io provai , altresì una specie di estasi nella mente e nel corpo ,provai molto piacere dopo questa prima esperienza, non ricordo altro .


D: Quali sono le razze aliene che ti contattano? Parlami un po’ di loro.

R:  Se per Alieni si intendono esseri spirituali ed astrali, quelli ho incontrato io sono essi di varia natura non so da dove o da quando vengono , alcuni esseri erano umanoidi, cioè sembianze simil-umane ,spesso simili ad Angeli ed Elfi  .Durante un' uscita astrale che risale al 2005 , incontrai un essere  dal volto Androgino biondo, con i capelli fino alle spalle, vestito con un camice bianco, il quale stava nascosto dietro ad una porta della camera dove ero solita riposare .  Uno di loro mi apparì Bianco , con i capelli banchi, lisci fino al fondoschiena ed aveva una tuta argentea , i lineamenti affusolati, viso magro, occhi a mandorla ;  in altre occasioni ho avuto le stesse uscite astrali ma vedendo esseri umani . Mi accadde poi, tramite le stessa dinamica di incontrare  altri umanoidi,  erano simili ad Angeli che fluttuavano sospesi dal suolo, con bacchette magiche, volanti stile fantasy "harry potter" (scusate il paragone )  e questi contatti erano abbastanza neutrali . Poi esseri informi , di ombra e di luce : le luci spesso mi accompagnavano in estasi totale, mentre quelli di ombra, sagome senza testa  , spesso sfumate o sfuocate e mi creavano paura, ansia . Poi altri esseri con sembianze più simili a quelle di animali ma con caratteristiche di evoluzione simili all’Uomo : incontrai per ben 3 volte un simpatico esserino, dagli occhi neri come bottoni e con un piccola protuberanza sul musino che pareva un becco , questo essere ogni volta che usciva dal muro, come fosse uno stargate, mi veniva in contro e appoggiava il suo musino contro il mio , lo sentivo come un bimbo , ma sembrava più un Paperino o un delfinino che altro . In un' occasione abbastanza recente durante un uscita astrale ,vidi  una signora ricoperta di piume sul viso ed in volto sembrava una cocorita, il suo volto era molto Umanizzato poiché  era evidente la sua natura femminile . Oltre a questi incontri con esseri astrali di natura ignota ho altresì avuto incontri con altri esseri sul piano astrale durante uscite extracorporee di natura umana . Una volta incontrai una ragazza di etnia sudamericana  , fui attirata durante un' uscita astrale , tramite un suono specifico, in questo caso era uno spazzolino che vibrava attorno al bicchiere , in bagno , quando col corpo astrale mi ritrovai in fronte questa donna la quale mi guardava disperata e sembrava piangere , io collegai l’accaduto ad un altro evento che mi era successo precedentemente , il quale aveva a che fare col Sudamerica . Poi mi accadde in un'altra occasione , durante un'altra uscita astrale , di sentirmi attratta da voci che provenivano dalla mia cucina , col corpo astrale fluttuai verso la stanza dove entrai e trovai entità umane, due uomini di colore i quali parlavano tra di loro in lingua che sembrava simile al senegalese. Oltre, quindi ad entità di natura esogena il mondo astrale ci permette di incontrare altri esseri umani che secondo me si trovano in questa fase di passaggio .  Le mie esperienze astrali sono divenute al quanto traumatiche a seguito di forze esterne, durante queste esperienze spesso mi sentivo strangolare , gli incubi erano all' ordine del giorno, entità che non si facevano vedere chiaramente, volti sfuocati, non chiari. Ecc. il tutto ovviamente è accaduto durante e dopo l’avvicinamento di certi personaggi militanti e santoni che mi hanno fatto interagire visivamente a me e ad altri amici con tecnologia subliminale, satelliti, video di presunti ufo, con programmi subliminali ma soprattutto satelliti . Simultaneamente a questi episodi , la notte , durante alcuni sogni lucidi (non incontri astrali o uscite extracorporee )si susseguivano a catena , una lunga serie di visioni lucide, durante la fase del dormiveglia con avvistamenti di oggetti volanti che si presentavano , soprattutto anche nei sogni , come satelliti e veivoli militari che si manifestavano in cielo. Le mie esperienze di base erano come state inquinate da questo programma esterno che ha causato seri danni morali alla mia persona e di chi mi stava intorno, dopo molte lotte interiori, anche devastanti, sono riuscita a bloccare tutto questo programma, ma tutt’ora non reputo sicuro e saggio uscire in astrale o avventurarmi in altre dimensioni oniriche perché secondo me si corre sempre il rischio, dopo questa seconda esperienza , di essere ribeccati , monitorati  da questi entità/oggetti o programmi subliminali presenti nel cielo.  Detto ciò non so se considerare questi oggetti volanti , che apparivano durante la primissima fase del sonno, tramite sonni lucidi , come ufo , alieni, et , o entità di varia natura oppure , come io penso, sia più probabile, che questi oggetti , che si sognano durante il dormiveglia , altro non siano che un programma subliminale , ideato a tavolino da militari  i quali vogliono confondere e manipolare la Massa , dato che solo dopo l’interazione  visiva con video di ufo  o presunti tali, e con satelliti, questi sogni sono comparsi. Ci tengo a specificare che le esperienze e le uscite extracorporee che avevo prima erano di tutt’altra natura , magari non migliore ma sicuramente non mi avevano recato forti danni morali, interiori e sociali . Danni che nessuno mi ripagherà mai !.

D: Ti ricordi episodi di abduction in cui eri sveglio e cosciente? Gli episodi di abduction riemergono solo durante la fase del sonno? Hai mai ricorso ad ipnosi per far riemergere dei ricordi?

R:  No, non ho ricordi coscienti di rapimenti alieni  e soprattutto fisici , corporei.  Inizialmente i miei incontri erano extracorporei e non ricordo, ma  escludo di essere stata portata su astronavi; io ricordo queste entità astrali , entravano ed uscivano dai muri, come fossero stargate . Un'altra situazione astrale mi accadde che ritrovai il muro delle pareti attorno a me dissolversi come puzzle , un’immagine non ben definita e quando mi risvegliai lo ritrovai , intatta . Tali esseri si sono sempre comportati come veri esseri di puro spirito , più che come alieni fisici, dotati di tecnologie straordinarie , per questo motivo, ripeto ennesimamente , non reputo i miei passati incontri astrali fenomeni di abductions, poi potrei anche sbagliarmi .Le cose sono cambiate verso il 2009 quando certi energumeni, si sono avvicinati a me ed i miei amici (come precedentemente accennato) facendoci interagire visivamente con satelliti e video di presunti Ufo ,  tale programma ha portato una serie di sogni lucidi con avvistamenti ufo nel cielo. Nei miei sogni, in particolare vi erano oggetti luminosi che fluttuavano nel cielo , tali sogni spesso erano accompagnati da incubi con le situazioni più disparate , la cosa ha recato danno morale e psicologico a me e ad altri amici che cercavano risposte sulle loro esperienze . Non ce niente da ridere , ne da scherzare sopra a questi argomenti, in quanto solo chi è coinvolto può capirne  la gravità. Non ditemi che è normale , avere un sogno ogni 2 notti con questi oggetti fluttuanti nel cielo, che portano solo discordia con esseri umani sia nei sogni, che di conseguenza, nella vita reale, perché ogni persona finirebbe per chiedersi , come mai  tutti questi incubi a volte si avverino, di conseguenza nascono conflitti e diffidenze fra amici e famigliari e pure seri problemi di autostima verso se stessi. I sogni con avvistamenti, sono sogni che rimangono sul piano del sogno lucido e mai su quello astrale, parlo del mio caso . Ma è anche vero,  che spesso , dopo questi sogni o in collegamento ad essi, entità astrali  informi e nere sagome  creano problemi nel sonno . Ero arrivata a fare mesi e mesi senza dormire, 3 ore massimo per notte.. danni morali   psicologici che nessun mi ha mai ripagato. Gente che ci ronzava attorno e che ci costringeva a guardare quei video , spesso usava il senso di colpa come arma per obbligarci a continuare , oltre al fatto che tali esseri Umani erano diventati molto aggressivi , soprattutto nei confronti delle ragazze che reputavano inferiori, perché di sesso femminile e  ci costringevano sempre più ad inabissarci e a forzarci verso un percorso che non ci apparteneva. Le abductions a mio avviso , se ci dovessero essere state, dal 2009 in poi è molto più probabile siano di natura militare che aliena o almeno il tutto dovrebbe essere coperto ed appoggiato da militari , mentre le mie prime esperienze, ribadisco essere di natura astrale erano principalmente di natura extracorporea , incontri di questa natura esclusiva.  Non metto in dubbio l’esistenza o la presenza fisica di alieni nell’universo .ma reputo più possibile , soprattutto nel mio caso che siano esseri spirituali, quelli che ci contattano tramite paralisi nel sonno e viaggi astrali . Ho ricorso alla meditazione per liberarmi di sogni lucidi con avvistamenti e sino ad ora da 6 mesi tale programma si è annullato.

D:  Hai avuto molte esperienze oniriche sull’argomento Et , Alieni , Ufo e se si come si sono sviluppate nel tempo?

R:  Ribadisco che sogni lucidi con avvistamenti erano presenti dal 2009 in poi , sino a sei mesi fa , ma reputo tale fenomeno un progetto Militare , Subliminale , non attuato attraverso microchip interni alla persona, ma reso possiblile , grazie a satelliti , tecnologie multimediali, tecnologie subliminali  e alcuni video presenti su you tube, i quali ripropongono il fenomeno  Ufo. Ci tengo a specificare , ennesimamente, che le uscite extracorporee e i viaggi astrali, sono di diversa natura, rispetto a questo fenomeno, in quanto durante le uscite astrali , oltre alla sensazione di uscire dal corpo , si hanno tutti i sensi attivi e si è coscienti come da svegli, mentre i sogni lucidi, sono semplicemente visioni lucide collegate ad una fase del sonno che sfuma nel tempo con sempre meno nitidezza e coscienza: due fenomeni distinti, quindi , forse anche legati all’attivazione di aree cerebrali differenti .Per quanto riguarda la mia esperienza ribadisco quanto ho spiegato nelle precedenti domande, ossia che i miei contatti e la mia esperienza si interfaccia solo esclusivamente con Spirituale , non ho mai avuto contatti fisici , di persona, mentre per quanto riguarda i contatti astrali, ribadisco e rimando sempre alle esperienze che ho raccontato brevemente nelle risposte precedenti. Non sempre ho avuto la stessa percezione positiva o negativa  .

D:  Oltre alle esperienze fisiche hai avuto anche contatti astrali o esperienze extracorporee tipo oobe? Quanto centra lo spiritismo con l’ufologia e gli ET? I due fenomeni sono interconnessi?

R:  Per quanto riguarda la mia esperienza ribadisco quanto ho spiegato nelle precedenti domande, ossia che i miei contatti e la mia esperienza si interfaccia solo esclusivamente con un piano Spirituale , non ho mai avuto incontri  fisici con esseri, per ora,  mentre per quanto riguarda i contatti astrali, ribadisco e rimando sempre alle esperienze che ho raccontato brevemente nelle risposte precedenti. Talvolta  durante vere e proprie uscite astrali mi si sono presentati come dicevo,  contatti spirituali  di ignota e varia natura, per cui, ripeto , mi sono ritrovata spesso , in situazioni di uscite astrali , ho avuto diverse esperienze ma la cosa che più secondo me posso dire è che in tutte queste stesse esperienze, non sempre ho avuto la stessa percezione positiva o negativa   o neutrale, non sempre per me , era la stessa .

D:  Che cosa consigli a persone che hanno avuto un’esperienza singolare come la tua? Ti reputi sfortunato o fortunato?

R:  Io mi reputo sfortunata , per avere vissuto questa esperienza, non sono qui per dire che queste entità siano buone o cattive , diciamo che la sfiga maggiore ed è anche un grave problema , sono  i personaggi che si avvicinano a  questo discorso, in terra. Si è sfortunati quando si vive queste esperienze , soprattutto se si riescono ad ottenere delle prove, perché molti esseri umani , non solo si avvicinano per lucrare, su quella che è la tua esperienza, bensì sanno molto bene come funzionano queste cose , per cui spesso si avvicinano alla tua persona o con lo scopo di diffamarti e metterti a tacere o con lo scopo di deviare l’informazione utilizzando la tua esperienza per quelli che sono i loro fini . Militanti e Santoni , sotto diverse vesti, spesso si avvicinano alla tua persona pretendendo di poterla gestire ma in realtà dopo avere ricavato info , possono benissimo ridicolizzarti,confonderti , manipolarti e crearti seri problemi nella vita privata, come non solo a me è accaduto . Cosa posso consigliare dunque? Innanzitutto la cosa più importante , secondo me , è quella di , cercare di valutare le cose, qualsiasi esse siano, accadano, con i propri occhi ed essere autonomi nelle proprie decisioni e nel portare avanti i propri progetti, questo poi vale in tutti i campi della vita. Suggerisco , per esperienza provata , che ognuno faccia il proprio percorso personale intimo e tragga le proprie conclusioni da solo , in Italia purtroppo, se ti metti in gioco con quella che è stata la tua esperienza con altre realtà, hai il 99 % di probabilità di incontrare gente che si spaccia esperta o perlomeno che lo è  più di te in questi ambienti e che in  realtà ha tutt’altri fini , il primo e quello di lucrarci in fama e info.. per cui , sempre meglio stare attenti e valutare le cose con i propri occhi .

 D: Pensi che gli alieni siano intervenuti nel passato sulla genetica umana? Secondo te lo stanno ancora facendo? E a che scopo?

R:  Su questo non posso esprimermi perché primo non ne ho le competenze, secondo , la mia esperienza non è di questo tipo per cui non mi esprimo su questi termini delicati .  Se fossimo un esperimento da parte di entità superiori spiritiche o fisiche che siano, creatori o plasmatori della nostra realtà, credo sia più sensato smettere di comportarci come cavie da laboratorio e venirci in contro gli uni con gli altri per costruire un futuro migliore. Magari è proprio questo che vogliono come fine ultimo del loro esperimento. Siamo ormai maturi per vivere dignitosamente .

 D: Secondo te gli ET hanno preferenze nelle loro scelte durante le abduction? Tengono conto di Sesso, etnia, ceto sociale, intelligenza, cultura, condizioni economiche o hanno altri parametri per scegliere chi gli torna utile?

R: Dunque, anche su questo quesito , rispondo allo stesso modo in cui ho risposto in una delle precedenti domande, partendo dal fatto e ripetendo anche , che il mio caso , non ha nulla a che vedere con il fenomeno abduction ,  ma tanto a che vedere con esperienze astrali, posso dire che , secondo  il mio punto di vista  comunque , non credo che essi tengano conto di differenze di razza , cultura, ceto sociale, sesso, etnia ecc.. e ripeto, queste situazioni ,secondo me, accadono fra noi umani, e aimè tutto ciò molto triste . Oltre al fatto che magari se sono civiltà extraterrestri quelle che ci contattano potrebbero non avere i nostri parametri umani per poter scegliere le vittime delle abductions. Stessa cosa per quel che riguarda il mondo astrale e entità spirituali.

D:  Durante questi incontri quali sono le operazioni eseguite dagli ET? E quali fra queste le più frequenti?

R:  Allora durante gli incontri astrali con queste entità spirituali di natura ignota non ricordo di aver mai subito esami medici, posso però descrivere i comportamenti che queste entità tenevano con me  durante gli incontri. Una volta un umanoide che sembrava un angelo, entrò fluttuando dalla finestra  della mia stanza, ricordo che esegui con una sorta di bacchetta luminosa una sorta di manovre con la mano e compose una scritta  luminosa: - io sono Rachel,con me puoi star tranquilla, andrà tutto bene- tale essere fluttuava dal suolo come un angelo. Tali esseri non venivano nella mia stanza per eseguire esami medici, spesso si comunicava con le emozioni, con gli sguardi, poi se ne andavano, questo era il loro modo di operare. Sempre durante questi incontri astrali mi sono trovata anche davanti a situazioni sgradevoli: tipo in alcune occasioni durante le uscite, mi trovai davanti a sagome nere composte da fumo, senza volto che mi tiravano i capelli  o tentavano di strangolarmi, sempre durante gli incontri con queste entità astrali a volte accadeva che non mi facessero nulla ma la sola presenza mi suscitava sentimenti di timore. Se parliamo invece di situazioni in cui erano presenti operazioni  più complesse devo precisare che nel mio caso sono tutte avvenute tramite sogni o meglio incubi ma mai durante uscite extracorporee vere e proprie. Infatti tali incubi come già accennato iniziarono a prendere piede soprattutto dal 2009 in poi.  Dopo appunto che certi personaggi mi costringevano ad interagire visivamente con satelliti o video subliminali, ne conseguivano incubi in cui subivo operazioni mediche da parte di militari, sempre militari mi costringevano a svolgere operazioni complesse o a utilizzare la loro tecnologia  ma il tutto rientrava principalmente nei sogni e non nelle uscite astrali. Tali operazioni venivano eseguite da militari o figure che mutavano la loro forma e in questi sogni veri e propri incubi tali figure assumevano spesso l’identità di persone a me care.  Durante  questi incubi , spesso vedevo oggetti luminosi o satelliti spostarsi nel cielo . Non ricordo di aver incontrato entità simil aliene o umanoidi durante questi sogni lucidi ma molti militari con tanto di divisa che svolgevano mansioni militari… però appunto ripeto questo programma è stato esterno e voluto da certi energumeni che si sono avvicinati a me e a altri amici per poter  interferire non solo sul nostro percorso personale ma anche per poter confondere e sporcare le nostre esperienze di base con i loro programmi subliminali, tutt’altro che di natura alienica. I militari negli incubi mi facevano svolgere mansioni come disinnescare bombe o parlare con computers, macchine o robot vivi e coscienti che agivano di volontà propria, in molti contesti io e questi signori avevamo pesanti dibattiti. E’ inoltre vero che durante questi sogni lucidi con avvistamenti le entità che incontravo erano spesso ostili e assumevano la forma di persone a me care o di esseri umani qualunque, quindi anche i militari potevano essere un’immagine qualunque , però è anche vero che come questi esseri potevano mutare o trasformare la loro forma, sagoma che sia e prendere le sembianze di qualunque cosa anche i mezzi o velivoli volanti che fluttuavano nel cielo durante questi sogni e che accompagnavano queste entità potevano assumere la forma che desideravano e cambiarla durante il corso del sogno. Un qualche esempio: una sfera di luce arancio divenne un autobus  , un satellite mutò in aereo con tanto di lampeggio, un aereo in satellite, una sfera nera divenne un elicottero nero, un aereo di linea divenne un jet, e così via ecc…ecc…. ne potremmo raccontarne all’infinito. Questi sogni lucidi purtroppo non erano neutrali ma accompagnati sempre da situazioni spiacevoli o dalla presenza  di figure ostili. Alcuni di questi sogni lucidi con avvistamenti  erano accompagnati da situazioni da horror e in alcuni casi ricordo che mi trovavo in manicomio con aghi infilati sotto le dita, altre volte ero davanti a dei televisori con dei pezzi di acciaio conficcati nella carne o molti stretti agli arti, altre volte ricordo di aver visto gente legata ai letti in ospedali come cavie da laboratorio … un po’ come pazienti psichiatrici . Credo che questo programma esterno abbia giocato su quelle che sono le mie passioni o i miei odii per incutermi timore tramite i sogni. Ad esempio io amo il computer e le sue mille funzioni , farmelo trovare davanti come un nemico ostile serviva per incutermi timore su ciò che amavo, gli amici a me cari spesso venivano rappresentati come mostri  durante questi incubi. Ma anche i miei odi ed antipatie assumevano forma e importanza in questi sogni , ad esempio, io odio i militari  e spesso  durante questi sogni lucidi con avvistamenti  si presentavano dei militari con tanto di autoritarietà caratteriale…… A questo punto mi chiedo lo scopo di tale programma esterno, credo e suppongo che tutto ciò faccia parte del piano di qualcuno che volesse controllarci attraverso la paura, infatti quando noi abbiamo deciso di ribellarci a questi personaggi  fortemente ambigui che ci giravano intorno, questi hanno iniziato a minacciarci nei modi più impensabili e nel modo più scaltro e viscido che potessero fare.

 D: Gli alieni che ti contattano ti hanno mai detto da dove vengono o eventualmente da quando vengono? E come fanno a raggiungerci?

R:  Allora,  parlando del mio caso ribadisco che non si tratta necessariamente  di un caso di abductions, posso dire che per quanto riguarda le mie esperienze con esseri spirituali - astrali,  non mi è stata mai rivelata alcuna provenienza .   Credo che questi esseri essendo composti da puro spirito in quanto esseri astrali possano viaggiare nello spazio e nel tempo a loro piacimento senza l’utilizzo di tecnologia ma potrei anche sbagliarmi dato che non ho nessun parametro  per giudicare né prova effettiva , la mia è solo un’ipotesi.


D: Hai mai avuto un dubbio o il timore che dietro a tutta questa storia ci sia altro che un esperimento militare studiato a tavolino dalle potenze mondiali?

R:  Su questo non c’è ombra di dubbio ! I militari centrano o sono comunque coinvolti in numerose indagini su questi fenomeni. In realtà militari sono interessati non solo al mondo astrale ma a tutte le facoltà paranormali dell'uomo,  anzi, ecco che spiego quanto penso di questa faccenda . Riprendendo a voi la sequenza degli eventi che mi sono accaduti, la quale , ha inizio dal momento in cui , nel 2005 condividevo con i miei amici la passione per il paranormale, per un certo periodo andò tutto bene e fra di noi , così come all’esterno, tutto sembrava essere tranquillo, fu dal momento in cui si inserìrono certi personaggi ambigui, nella nostra vita, uno  personaggio in particolare  che si spacciava per un vero professionista e tecnico in questo campo,  facendoci in particolare, interagire con quelli che scoprimmo essere : Satelliti , Ologrammi , nel cielo e oltretutto , sempre lui stesso , ci obbligava a guardare video , per cui , noi con fiducia e ingenuità, abbiamo seguito questi consigli, che poi con il tempo , sono divenute vere e proprie minacce dato che se non facevamo alla sua maniera, avremmo avuto problemi etcc..  poi dopo questi eventi , abbiamo cominciato ad avere problemi appunto correlati a sogni lucidi con avvistamenti nel cielo, incubi ecc questi ultimi avevano a che fare esplicitamente con : satelliti, aerei militari, ingegni , bombe .  Quindi molto probabile se non dato certo che per di dietro ci sia lo zampino militare. Secondo, si creano anche illusioni alle persone per  creare una certa sudditanza così da poter ottenere fama  ma non dando giusto merito a questi poveri malcapitati, i quali altre ad essere confusi su ciò che vivono , e quandi necessitano di risposte, non sanno ancora bene chi realmente specula sulle loro esperienze .

D: Ricordi parole, suoni, fonemi o nomi pronunciati dagli ET? Che lingua parlano e come comunicano con noi?

R:
Ci fu solo un dialogo , durante un incontro astrale, con un entità di natura ignota, durante questo incontro , mi ritrovai su di un autobus, dove vedevo che all’esterno la gente si spintonava per poterci entrare, perché in preda al panico, io non capivo bene, sembrava una rivoluzione, di certo non era un’atmosfera rilassante; nemmeno le persone all’interno erano felici, ma si sentivano più tranquille; ad un certo punto comparve sul fondo dell’autobus seduto, un personaggio con i capelli lunghi bianchi ed un tuta argentea , io mi ritrovai paralizzata in piedi, sia nei movimenti che nell’esprimermi a parole e gesti . Ad un certo punto egli non aprendo in bocca, mi inviò telepaticamente il suo pensiero e sentii pronunciare nella mia testa le seguenti parole: “ Alt! Ferma! Non è ancora il tuo momento ! dovrai attendere un tempo futuro! Non adesso!”. Il giorno successivo, imparai che effettivamente ci fu stato un attentato su di un autobus a Londra e collegai l’evento , mi feci mille domande , non capii esattamente il perché!. Non ebbi in seguito altri dialoghi verbali o mentali, durante gli incontri astrali, tutti comunicavano con me tramite la sfera dei sentimenti e delle emozioni.

D: Gli ET ti hanno mai mostrato o confidato eventi futuri o passati della nostra civiltà? E della loro?

R:  Le entità astrali che mi contattarono esplicitamente non mi  dissero mai niente, può darsi però, che volontariamente o involontariamente abbiano lasciato degli indizi , non solo della loro presenza ma anche del loro e nostro presente/passato/futuro . Successivamente a molti incontri astrali, localizzati in ambienti specifici , sono poi capitati eventi,che ho imparato anche tramite notizie di livello mondiale  che ho potuto collegare agli incontri astrali precedenti. Le cose non accadevano a molto tempo di distanza dagli incontri astrali così che io potessi capire bene e collegare le cose. La cosa che mi ha fatto più male era il non poter far nulla davanti ad eventi simili, ancora mi chiedo il vero motivo. Anche ad altri amici è accaduta la medesima cosa. E’ anche questo è uno dei motivi per cui credo che per loro così come per tutti i viaggiatori astrali il tempo e lo spazio non sia più un limite come in questa realtà.

D: Ti sei confrontato con molte persone nell’ambiente ufologico? E che risultati hai ottenuto? Ti senti soddisfatto?

R: Si mi sono confrontata con alcune persone e mi è bastato. Aldilà dei miei amici e di poche persone che fanno le cose con il cuore ho visto grazie a molti personaggi che muovono in questo ambiente anche il lato marcio della faccenda., in ogni caso è stata un esperienza che non vorrò mai più ripetere!!!! Una specie di condanna !!!! con tanto di loschi giri , militari e gradi , ipnotizzatori, massonerie.. in più  cui erano incastrati anche servizi segreti ed Opus Dei , io ne ho piene le scatole di questo marciume !!!!

D:  pensi che il tuo caso sia un caso  unico nel suo genere? Singolare ? E perché?

R:  Ogni caso indubbiamente e a se, spero con questa intervista di regalare una testimonianza un pò diversa che possa tornare utile ad altre persone che come me avranno subito o goduto di questi vari fardelli. Diciamo che il mio pensiero è indipendente da tutto e da tutti perché ho capito che bisogna sempre valutare con la propria testa. Non mi permetto di avere verità assolute in mano , ma nemmeno penso di essere la sola a vivere questi tipi di esperienze, non ho altro da aggiungere, so di essere sincera, non devo dimostrare niente a nessuno .

D:   Hai mai avuto prove fisiche di quella che è la tua esperienza di abdotta? Che tipo di prove hai avuto? Hai avuto prove a seguito di contatti alieni o di rapimenti? Oltre alle prove se vuoi raccontarmi alcune delle tue esperienze più belle o più brutte eventualmente di quella che è stata o continua ad essere la tua esperienza con gli ET. ( e qui spaziamo: cicatrici, foto, esperienze, ricordi d’infanzia, esami medici, analisi varie e chi più ne ha più ne metta!).

R:  Ribadisco, la mia è un’esperienza di tipo astrale e spirituale , ovviamente non ho prove materiali che possano dimostrare la mia esperienza personale con il fenomeno. Posso altresì dire, che a seguito di un esperienza astrale è capitato un episodio al quanto insolito che ha lasciato tracce anche sul piano materiale.  Di certo , posso ben dire che i personaggi con cui siamo venuti in contatto sfortunatamente , dal 2009, ci avevano addirittura obbligati a fornire prove false, ovviamente, dato che questi spacciavano questi satelliti per ufo, ma noi ci siamo rifiutati ,quando abbiamo capito l’inganno. Per quanto riguarda invece le mie esperienze personali, che ripeto comunque non hanno nulla a che vedere con il fenomeno ufo/abduction/alieni , posso dire che ve ne sono svariate sia prima che dopo il 2009 , l’unica cosa che preciso , è che se prima , dal 2005 al 2009  la mia era un esperienza che si concentrava sul lato prettamente spirituale, dal 2009 in poi, con l’entrata di suddetti certi energumeni, la cosa è mutata in veri e propri sogni con avvistamenti ed incubi , ma la natura di tutte queste esperienze , sono intricate in un losco giro militare e con ufo/alieni non c’entrano nulla! Riporto in seguito , alcune delle esperienze prima e dopo , le due fasi ..
 Le prove
Ero uscita in astrale ed ero andata in cucina, attraversando anche i muri, sempre col corpo astrale , al risveglio ,  è caduta la specchiera dalla parete che era appesa ad un chiodo  ed era ferma li da tanti anni . Ovviamente  come ben so, questa non è una prova scientifica che possa dimostrare l’esistenza del mondo astrale e la verità sulle uscite extracorporee ma di certo è una prova che serve a me , personalmente per capire quanto ci sia di vero nella mia esperienza.  Tante altre coincidenze, simili a questa, o di altra natura, mi danno certezza su quella che è la mia esperienza che io , ripeto, classifico di natura Spirituale , Astrale e non di Abduction . Non metto in dubbio, per quanto, che il mondo astrale , possa anche influire e modificare il mondo tangibile e materiale, quindi percepibile ai sensi. Ma sino ad ora, la scienza ufficiale, non si è ancora aperta a queste nuove  frontiere, o se si è aperta, lo fa in privato .
N.b:* Suddivido ora , esperienze e sogni per  due parti , la prima dal 2005 alla fine del 2008 e dal 2009 sino a sei mesi fa , circa, gli stessi suddivisi anche per tipologie di differenti di tipi di esperienze.

Viaggi astrali 2005- fine 2008

-Incontro sull’autobus
Per quanto riguarda questa esperienza che ebbi nel primo periodo, ricordo che mi trovai catapultata, come se il mio corpo astrale fosse stato teletrasportato davanti a un’insolita situazione : mi ritrovai di fronte a persone che camminavano e schiamazzavano a destra e sinistra, urla e disperazioni fuori , in una piazza credo, poi ad un certo punto mi sono ritrovata (o sono stata portata li) in un autobus dove entrai e vidi alcuni ragazzi seduti davanti e di fianco a me, con espressioni tristi, dovevano riuscire ad uscire dal bus perchè fuori c’era del caos, molta gente che voleva entrare nell’autobus e spintonava, cozzando anche il mezzo. Si sentì anche un’esplosione. Io volevo aiutarli! Erano seduti sui sedili e dietro di loro , mentre proseguivo lentamente all'interno di questo autobus mi sono ritrovata da un momento all'altro di fronte ad un uomo , dai capelli bianchi , lunghi e tuta argentata, questi con aria autoritaria mi guardò. Io mi sentii paralizzata, e rimasi bloccata in piedi. Poi mi fece un gesto con la mano e mi disse (non pronunciando a parole ) ma nella mente:- Alt! Ferma! non è ancora il tuo momento! devi aspettare il momento del grande inizio. -  Poi mi svegliai di botto , il problema non fu tanto lo spavento ma il nervoso mio per quanto avessi  voluto o provato a salvare quei ragazzi non ce l ‘ho fatta perchè quel tizio mi ha fermata ! Me ne andai al lavoro e sentii alla radio all'ora di pranzo che un bus in Inghilterra era effettivamente saltato in aria. Io ancora oggi continuo a chiedermi perché! Ricordo un altro sogno in cui ebbi la stessa dinamica del precedente, cioè dopo esser uscita in astrale mi sono ritrovata a sentire alla radio che effettivamente accadde qualcosa e anche questa volta mi arrabbiai.
- Esperienza in sud america. In questo specifica esperienza astrale ricordo che mi ritrovai volare in alto nel cielo del sud-America , non c'ero solo io c'erano con me anche altri ragazzi giovani e sembrava quasi avessero ali per volare , ricordo che guardai sotto di me le ande del Perù e  assistetti ad una specie di inondazione burrascosa e violenta. La gente disperata, dispersa con le case infangate, auto infangate , strade , fiumi in piena e la gente che stava male e disperata. Anche qui ricordo che non potevo fare niente. Il giorno seguente al lavoro mi sono trovata a dover sentire le stesse cose per radio... Ci rimasi male perché non riuscii a fare nulla.
 -Incontro con un essere di luce. Ricordo un altro episodio: Ero da poco tornata a casa mia ed ero da sola , mi sono coricata nel letto mi misi a guardare la luce ed appena entrata in fase di dormiveglia vidi la stessa luce della lampadina, del mio lampadario, come espandersi ed aumentare di luminosità. Io mi sentivo come semi uscita in astrale, vedevo che questa luce si espandeva sempre più e prese sembianze di una sagoma luminosa sino a staccarsi  dalla lampadina che era la fonte, poi si avvicinò a me e mi pervase recandomi intenso benessere per tutto il corpo e la psiche, l’esperienza mi provocò piacere fisico oltre che mentale sino a portarmi in estasi totale e al risveglio non capii più cosa fosse successo. 
 -Spiritelli burloni .Durante un’uscita extracorporea, mi sentii uscire da dietro e sentii come se qualcuno mi  tirasse i capelli, questa presenza ad un certo punto mi diede uno spintone e rientrai integra ,svegliandomi. Da quel poco che ricordo da questa esperienza, una piccola fanciulla sembrava essere lo spiritello burlone e irrequieto che disturbava le mie uscite.
 -Una freccia nel cuore. Ricordo un'altra uscita astrale ancora, in cui mi sono ritrovata in un luogo buio , era notte e c'erano altri ragazzi, quello che ricordo anche qui è che stavo volando con ali ad un certo punto qualcun' altro mi tirò una freccia nel cuore che mi agonizzò e caddi a terra. Mi risvegliai con dolore sul petto.
 -Incontro con un umanoide nordico. Ebbi svariate esperienze a casa di mia zia ,una in specifico che ricordo, durante un’uscita astrale accompagnata da paralisi nel sonno, vidi dietro la porta un volto timido, un volto angelico, dei lineamenti molto delicati un po’ androgeni, aveva i capelli chiari e lisci lunghi sino alle spalle e arco in mano .Pensai subito ad un angelo. Gli dissi anche che lo vedevo ma questo sembrava nascondersi intimorito. Capii che era timido e lo lasciai tranquillo poi mi risvegliai.
  -Il mio piccolo amico astrale.
Sempre nello stesso primo periodo, rimasi  a dormire a casa di un amico che condivideva il mio stesso interesse, fu in quella prima occasione che durante un’uscita extracorporea incontrai un piccolo essere dalle sembianze di un paperino. Questo esserino piccolo aveva gli occhi neri come bottoni, una piccola protuberanza  sul musino che sembrava un becco  per altre due volte in astrale, vidi comparire questo piccolo essere con il becco. Ricordo ancora durante il primo incontro che mi venne vicino e mi diede un bacino col musino. In un secondo episodio in cui lo rincontrai sempre durante un’uscita astrale , entrò dal muro che sembrava esser diventato uno star-gate, si avvicinò nuovamente, mi guardò e poi sparì sempre dal muro .La terza volta uguale alla seconda.

  -Sagome nere senza volto. Purtroppo sempre in quei periodi capitavano anche se rari altri incontri astrali con personaggi più negativi , ad esempio una notte mi sono ritrovata in astrale , una sera come tante, vidi accanto al mio letto ben 4 uomini senza testa, come i manichini in cui si vede solo il busto, non vidi nulla in più era fase del dormiveglia. Anche se non mi fecero del male, ebbi molta paura e la loro stessa presenza mi incuteva timore. Ricordo che questi esseri sembravano composti da fumo nero e sembravano mantenere forzatamente la propria sagoma, come se si sforzassero di assumere sembianze umane.
 -Rituale astrale con druidesse. Ricordo in specifico una notte a casa di mia zia , uscii in astrale,  mi ritrovavo in casa sua ma lei non c'era, la cercai ma non la trovai,  però c'erano delle ragazze che ricordo parevano vestite da rituale e con luna sulla fronte, avevano i capelli molto lungi  un po’ come sailor moon,  sembravano volermi  fare un rituale  iniziatico specifico . L’esperienza non fu né bella né brutta ma curiosa.
 -Incontri con esseri umani.  Un’ altra volta in casa mia invece, mi successe che mi ritrovai una mattina in camera, in dormiveglia , uscii fuori dal corpo e venni attratta da suoni che provenivano dalla mia cucina. Sentivo strane voci, seguii le voci e  mi ritrovai proiettata col corpo astrale in cucina , vidi 3 uomini di colore che discutevano in una lingua simile al senegalese, non capii cosa si dicessero fra di loro, parlavano africano, ricordo che poi me ne tornai nella mia stanza e nel mio corpo, mi risvegliai successivamente.
-Ragazza nel bagno. Ricordo sempre in casa mia , un altro episodio simile a quello antecedente , in questo caso mi sono ritrovata uscire dal corpo e sono andata in bagno, ricordo che vidi chiaramente una donna , molto probabilmente di nazionalità filippina o comunque orientale o sud americana che stava in bagno e mi guardava sembrava molto preoccupata piangeva , ricordo che tintinnava in specifico con lo spazzolino  sul bicchiere ed io per uscire in astrale ero stata attirata in questo modo , da questo suono. 


                       Sogni lucidi con avvistamenti ufo fine 2008 inizio 2009 sino a sei mesi fa:

                                                              Sogni con i militari

1-In un sogno, ricordo che mi sono ritrovata in scuole che sembravano piu’ campi d’addestramento , questo risale a piu’ di un anno fa .
2-Un altro mi è rimasto impresso , una bomba che esplose nell’edificio in cui ero , io mi sono buttata a terra , dall’impatto mi risvegliai .. non credo questo sia l’unico sogno ne ho fatti vari simili ma non li  ricordo bene del tutto quindi vi riporto solamente i particolari che ricordo .
3-Ricordo bene un altro sogno in cui mi sono ritrovata attorno un sacco di gente e due o tre agenti delle forze dell‘ordine , non ricordo il grado ma erano comunque del calibro , mi diedero l’ordine di disinnescare un’ordigno che avrebbe a loro avviso , potuto fare una strage?! ( già il fatto che avevo vicino così tanta gente non capivo).. ricordo solo che trovai i punti giusti ma avevo i goccioloni e una paura immensa, poi passò la fase del panico e solo a quel punto, mi risvegliai .
4-Ricordo un altro sogno ancora , in cui mi ero trovata in una palazzina della mia città, qui c’era un parco , un pezzo verde , la gente si sedeva li per mangiare, poi ricordo una famiglia che mi salutò e mentre mi accingevo a salire le scale sono stata assalita da una 20ina di militari che controllavano come sentinelle questa casa e che controllavano chiunque volesse entrare, a me non hanno nemmeno fatto entrare, anzi hanno posto un fermo e mi hanno trattata male ; subito non capivo , ora capisco.

                                  Sogni con avvistamenti ufo e oggetti velivoli militari

5-Ricordo un altro ulteriore sogno in cui hanno cominciato ad apparire nel cielo , come vi dicevo prima , veivoli di natura Militare , quindi aerei con luci posteriori , jet neri che comparivano sia di notte che con il cielo azzurro : li ho riconosciuti parecchie volte!!!! un addirittura , in cui nel mio sogno era pieno giorno , mi sono vista passare un jet ad alta velocità sfrecciare alto sopra la mia testa! Io ero tranquillamente immersa nel mio sogno specifico , e non vi era nulla di particolare , da un momento all’altro è spuntato fuori .
6-Ricordo un altro sogno ancora che ho trascritto( sempre nello stesso periodo) e si tratta di un sogno tranquillo in cui ad un certo punto, dopo aver sentito il suono dell’annuncio di un treno in arrivo (ero vicino ad una stazione ) ho sentito il rumore del jet e l ho riconosciuto subito .. ma non si sono fatti vedere , altrimenti li avrei squartati !!!

7-Ricordo e riporto ora un sogno in particolare: mi trovavo con altra gente in un luogo messo in condizioni critiche , molto probabilmente una zona di guerra , vicino a me c’erano altre persone , ricordo che queste non erano in condizioni buone , sembravano terrorizzati da qualcosa, allorchè ho cercato di intrattenere con loro un dialogo , chiedendo cosa fosse successo.  Solo a quel punto che ho alzato gli occhi al cielo e  mi sono ritrovata sopra la testa una serie di veivoli militari (jet e altre tipologie ) così, riporto tal frase con cui ho rimproverato nel sogno stesso , (dopo averli visti nel cielo) , ho urlato a squarcia gola di scendere se ne avevano le palle e sono scesi davvero dai loro veicoli questi militanti e mi hanno intimidita di stare zitta , io e altre persone siamo state messe sotto interrogatorio e non volevano piu’ rilasciarci… quasi come se fosse una specie di comando …successivamente mi svegliai nervosissima.
8) Ricordo un altro sogno in cui mentre ero tranquilla passeggiare ,notai il cielo sopra di me subito sembrava tutto ok ad un certo punto vidi una luce bianca comparire dal nulla come fanno i satelliti poi ecco che cominciò a muoversi, poi prese a lampeggiare , eccolo uno dei velivoli , io ovviamente non ho osservato più di tanto , ma non ho potuto non vederlo; successivamente cambiato sogno mi sono ritrovata di fronte a una situazione di tensione fra due persone che non conoscevo , la cosa mi ha dato comunque parecchio fastidio .
9) Ricordo un altro sogno in cui mi trovavo non si sa come con un ragazzo che nemmeno sapevo chi fosse , percorrevamo una via sul lungo mare, ad un certo punto , mi sono vista comparire una luce davanti agli occhi, ma poi si è palesata come il faro di una macchina, nello stesso momento il ragazzo cominciò ad assumere un tono più nervoso e cominciò a dirmi :” guarda sono la su i tuoi amici militari, sono venuti a prenderti” , con tono cinico e sarcastico ed io ovviamente ho detto “noo” ed ero spaventatissima per fortuna mi sono risvegliata ma molto nervosa e impaurita.

10) Ricordo un altro sogno che feci in quel periodo:  avevo da qualche giorno visto alla stazione di Bologna , dato che c'è l'areoporto, alcuni aerei di linea decollare , ricordo che in quel periodo avevo la fobia in pratica degli aerei , dei jet e tutto quello che aveva a che  vedere con il cielo e i militari, dato che di sta storia non ne potevo più. Una sera , stranamente feci un sogno dove mi trovavo nello stesso punto dalla stazione e vicino a me c'era un signore che mi aveva fermato per chiedermi informazioni ed ecco che non appena iniziai a parlare, segnò per aria , c'era un aereo di linea! Caddi nel panico totale e mi svegliai.
  

11) Ricordo e riporto un ulteriore sogno che mi ha fatto altamente arrabbiare ! Ero ad una festa in pieno pomeriggio credo , non osservavo il cielo ma ho notato che era nuvoloso comunque di giorno , vi erano alcune persone ed io ero arrivata a quella festa in autobus; non conoscevo nessuno tranne un certo personaggio che conobbi in passato il quale parlava con una ragazza ; successivamente mi sono allontanata nei dintorni senza però uscire dalla recinzione (era un luogo semi coperto) ad un certo punto vedo arrivare mio padre così, dal nulla , non c’entrava nulla con la festa , io ovviamente sono andata in contro, ad un certo punto mi chiese se potevo accompagnarlo alla macchina che doveva prendere un oggetto, io ovviamente ho risposto di si , cosi appena siamo stati fuori dalla recinzione , stranamente come se ci fosse una sorta di contatto elettrico, da luce pomerdiana divenne notte fonda, addirittura con tanto di stelle , quindi cielo sereno !! Ed io ovviamente cercando di non guardare mi sono sentita molto offesa oltretutto ho notato che mentre tornavamo indietro mio padre (cioè in realtà quello che ha preso le sue sembianze) che detto : “Guarda là” , puntando il dito verso alcune luci che poi erano fuochi artificiali lanciati come razzi !!

12) Ricordo un altro sogno in cui mi trovavo in cucina e c’era mio padre che guardava la finestra, io ovviamente ho cercato di allontanarlo istintivamente per far si che non guardasse e non vedesse nulla di quel militarismo o movimento satellitare ecc.. Mi sono posta io dalla finestra e c’era comunque la tapparella quasi tutta giù quindi non ho visto nulla o per lo meno non mi sembra, anche se l’ immagine , non era nitida . Successivamente sono riuscita ad allontanare mio padre poi è sorta una discussione in casa; questo mi ha fatto capire che c’erano loro di mezzo .
13) Un altro sogno in cui mi sono trovata in una piazza con altre persone , piazza affollata con molta gente; ad un certo punto ho sentito la gente che esultava impazzita e mi sono vista comparire una luce arancio forte che si avvicinava sempre di più verso di noi , la gente continuava ad esaltarsi io non capivo, ad un certo punto si trasformò ,mutò la propria forma in un autobus ! La cosa che ricordo con grande fervore fu proprio l’esaltazione, la folla e questa situazione di mutaforma , da luce/velivolo arancio forte ad autobus volante. Insomma era un’esaltazione da stadio, c’era violenza e agitazione fra la gente.
14) Un altro sogno che riporto in questa saga, fu quello in cui mi ritrovai in una strada di mare , io ero sul marciapiede e stavo percorrendo per andare verso la spiaggia; ad un certo punto mi ritrovo di fronte a me un generale ovviamente della marina militare che mi fissa con uno sguardo cattivo, io, già nervosa di mio , gli comincio a fare delle domande , del tipo: cosa volesse, come si permettesse di guardarmi così, che cosa volesse da me ecc.. Questo continuava imperterrito a fissarmi e quasi si stava mettendo a ridere ! Ricordo benissimo che gli dissi di tutto , insultai i militari, la marina, l’ esercito , la loro aria da burattini impazziti e le loro tecniche di plagio e sottomissione , con il risultato che nemmeno si spostava di un millimetro ; poi ad un certo punto se n’è andato .Mi svegliai nervosissima .
 12) Ricordo di un alto sogno in cui mi trovavo a Bologna ed era notte, ero con amici ad un certo punto ho visto delle stelle muoversi vicine modello satelliti . E mi sono svegliata con il panico e la rabbia.
 13) Un’ altra notte, sempre in quello  sfortunato periodo , feci un altro sogno in cui ricordo esser stata in un luogo al chiuso, tipo un locale, appena me ne uscii fuori , vidi una televisione che stava trasmettendo un video di una cantante, mi sono un pò esaltata al ballo e nel medesimo momento i miei occhi furono come attirati verso un oggetto luminoso come un faretto della bici sospeso nel cielo che comparve sullo schermo, come una sorta di occhio onniscente e ricordo anche il rumore che fece modello , chiusura automatica delle autovetture .Mi svegliai incazzata nera..
14) Ricordo un altro sogno in cui mi ritrovavo in una piazza con molta gente , ad un certo punto mi sono vista arrivare dal cielo un bus , e una signora puntava il dito ! sembrava quasi modello bus della salvezza ! divenne lucina rossa arancio e sparì!
15) Ricordo che feci un altro sogno , questo veramente mi lasciò sconvolta , mi ritrovai da un momento all'altro, accanto ad un regista o giornalista che con la telecamera stava per filmare in modo fanatico una cosa in cielo e ad un certo punto mi chiamò puntando il dito verso il cielo . Nel cielo vi era una madonna olografica, o meglio, sembrava una sagoma olografica dalla forma della vergine,  e ricordo che questo signore parlava in lingua americana , capii il suo discorso. In pratica mi fece capire che era una cosa misteriosa, un miracolo divino e che la venuta di Cristo e della Madonna avrebbe portato l’umanità alla salvezza . Ricordo il modo fanatico con il quale si impose !  E ricordo che rimasi al quanto scioccata nel vedere una seconda scena in cui vi erano dei ragazzi aggrappati sospesi ad una trave di legno verticale che sembravano riprendere un modello di ispirazione religiosa fanatica di pentimento e o devozione varia. Come dei crocefissi … Questa seconda scena si susseguì subito dopo che comparse la vergine . Mi svegliai angosciata.
 16) Ricordo un altro sogno: Mi ritrovai a percorrere una strada, dovevo raggiungere un signora per andare a fare un giro in macchina, ricordo che in alto mi sorvolò sulla testa un jet nero militare sfrecciante modello top gun. Alchè mi incavolai svegliandomi e sentivo ancora il rumore nella testa!!!!
 17) Un altro sogno classico : Ricordo che stavo andando da mia zia, ed era notte, vidi un aereo militare lampeggiare in cielo . All’inizio pensai che si trattasse di altro poi quando questo iniziò a lampeggiare capii delusa che era il solito aereo .Mi svegliai delusa.
18) Uno dei primissimi sogni lucidi con presunti avvistamenti : Ricordo che mi trovavo camminare a piedi lungo una strada alberata e ad un certo punto mi sono ritrovata con me due ragazzi disabili che ho accompagnato per un tratto di strada chiedendo loro se si erano persi ed ecco che ci ritroviamo a ripercorrere la stessa strada ma ad un certo punto , incontriamo persone che ci obbligarono ad entrare dentro un’ambulanza , secondo me militari oppure psichiatri dottori e così vedo psichiatri con siringhe che si misero a prendere i ragazzi e mi intimidivano cercando di allontanarmi. Nel cielo comparve una lucina tipo stella satellite che tagliò la volta cieleste e subito dopo comparve anche una lucina intermittente tipo aereo nel cielo notturno. Ricordo in specifico , che accadde molto spesso che mi ritrovai in situazioni di questo tipo, come appunto sogni con manifestazioni di oggetti volanti, ogni qual volta avevo , manifestavo o avvertivo momenti di esaltazione personale o comunque nervoso o rabbia per questa situazione che man a mano si faceva sempre più pesante e soprattutto sembrava ricadere fortemente su di noi anche sulle nostre vite e il fatto che più mi rendeva nervosa è che questo  effetto si era ripercosso sulle nostre vite rapporti di amicizia oltre che con le nostre famiglie .Un fatto esterno che arrivava ad influire sulla nostra vita primo piano .
 19) mi ricordo di un altro sogno ancora, nel quale mi sono ritrovata a parlare da un momento all’altro con una signora e questa ricordo mi stava raccontando della sua disavventura e vita difficile dato il fatto che essendo ebrea viveva un momento difficile ,mi parlò anche del razzismo... D’un tratto mi segnò in alto ed io fui presa senza pensarci a guardare in aria, eccolo, un aereo di linea nell’alto cielo diurno, visione lucida. Da allora pensai che proprio perché presa dalla rabbia o dal nervoso per qualcosa a cui tenevo nel cielo compariva inevitabilmente qualcosa. Questo sistema o metodo era utile per far si che qualora sentissi un sentimento forte o di orgoglio questi mi prendevano tranquillamente come un burattino e nel mentre mi proiettavano nel vedere lucine o aerei volanti .
 20) Un ulteriore sogno che feci in questo periodo fu quello di ritrovarmi in una casa a dormire con altra gente, anche se questa casa pareva avere mura antiche. L’alloggio era disposto su due piani, uno sopra ed uno sotto, io alloggiavo nella parte sopra ma mi svegliai  tramite un rumore che proveniva dal piano sotto e sembrava pure che qualcuno mi chiamasse o nominasse il mio nome, ed ecco che sono successivamente scesa per vedere cosa fosse successo o cosa vi fosse, ricordo che come umore in quel momento non ero dei migliori , scesa dalle scale trovai una specie di seminterrato di legno dove c'era un signore di cui non ricordo bene  il volto ma era umano, che mi disse che avevo un messaggio importante da ricevere ed ecco che poco dopo mi ritrovai l'immagine del Gesù proiettata nel muro da un momento all'altro , vi era solo il volto il quale pareva sofferente e con una corona piena di spine intorno alla testa, ricordo che mi disse di raccontare le mie disavventure e che mi avrebbe capita ed aiutata e perdonata dai miei peccati; del resto non ricordo più nulla. Mi svegliai commossa.


22)
 Ricordo ancora un altro sogno, molto bene, perchè in questo specifico vi sono state più e differenti situazioni strane.. A partire dalla prima immagine che ricordo ancora in cui mi ritrovai a camminare festosamente con amici lungo una strada della mia città, che in questo caso era diventata la sede di un carnevale con festa e baldoria, stile Brasile, ricordo che notai subito su un balcone di una palazzina di questa via, la figura di una donna che sembrava essere ricoperta di piume , con il viso e con il becco in volto, aveva il corpo femminile , ricordava una cocorita e stava seduta sul balcone , senza molti accenni allo sguardo, sembrava immobile. Ecco che io mossa dalla curiosità tentai di entrare dal piano terra in questo palazzo, poi successivamente avrei voluto salire e vedere con i miei occhi questa persona , mossa dalla estrema curiosità, feci per entrare e ricordo una serie di campanelli da davanti , tra l'altro un cognome specifico : "Oliviero" , la cassetta della posta, i cognomi non erano molo visibili, dalla sua apparenza esterna il palazzo sembrava godere di bellezza e gioia. Addentrandomi  però feci alcuni strani incontri: mi ritrovai a dover passare un giardino verde quadrato, come un piccolo parchetto dove sostava seduto un signore che mangiava sopra un tavolo , alzandosi in piedi questi sprofondò come nelle sabbie mobili, rimasi impaurita e sconcertata da questo avvenimento e non capii bene cosa stava succedendo, ecco che addentrandomi ancora di più nel palazzo per rifugiarmici vidi nuovamente dei militari con armi che mi bloccarono all'entrata del palazzo dicendomi  che occorrevano dei pass per andare , ed era proibito ma non solo a me , c'era un via e vai di persone e famiglie che non riuscivano anche loro a mettersi in contatto con i propri cari... Poi ricordo solo che non riuscii a salire e ritornai fuori e me ne andai via , con l'immagine di quella donna piumata impressa nella mente e quei militari che non capii bene cosa centrassero.. La cosa più curiosa fu constatare dal vivo che effettivamente sia il palazzo, che il prato verde, che il campanello ed il cognome c'erano davvero in quel luogo!! Per curiosità, andai a constatare di persona , dato che il luogo è nel mio paese ,ed effettivamente c'è!!
 23) In un altro sogno ricordo che mi trovavo felice e per i fatti miei a sistemare dei vasi e delle piante in un giardino , tranquilla , ad un certo punto vidi venire vicino un militare che mi intimorì, minacciandomi  di lasciare stare quella robaccia e mi prese in giro, la cosa non accadde solo una volta mi pare altre due o tre volte sempre la stessa scena, da un momento all'altro comparvero .

24) Ricordo un altro sogno in cui mi ritrovai con una ragazza disabile percorrere una strada vicino a casa mia , la ragazza effettivamente esiste è una cantante ; ricordo che percorremmo una strada insieme , ad un certo punto ecco comparire una luce , sempre tipo satellite nel cielo e non era ancora sera del tutto, da quell'istante mi arrabbiai  perchè compresi di essere rimasta ancora incastrata con questa storia e così mi svegliai di botto.
25) Feci un altro sogno che ricordo ancora abbastanza bene: Ero sul balcone di casa mia, stavo al telefono con un’amica e stavamo parlando , ecco che comincia ad arrivare una schiera di jet ed aerei militari con lucine lampeggianti nel cielo... Sembrava una guerra.
26) Feci un altro sogno in cui mi trovavo in una piazza e mentre passavo vidi in cielo il solito oggetto luminoso/lucina , satellite , ricordo che c'erano anche altre persone che vedevano anch'esse. La sera seguente mentre passavo per la piazza ecco che si palesò in aria la stessa luce/satellite luminoso, io iniziai ad esaltami per la cosa, e ricordo che c'era un bambino che vide e disse qualcosa al padre .. Mi esaltai non capendo la gravità della cosa e mi permisi di trattare male gli altri .
27) Feci un sogno la notte prima di andare in vacanza a Firenze , in questo sogno mi ritrovavo con un’amica e ricordo che vidi scorgere la solita lucina color arancio fuoco dietro un palazzo stile marittimo, la mia amica filmava .. andammo a Firenze il giorno dopo e..
-Feci il sogno in cui , mi trovavo con questa amica, e due altri amici, uno che fa il vigile ed un suo amico; ci trovavamo in un luogo che sembrava essere una specie di piazza dove si trovavano dune tipo colline, terriccio e un parcheggio.. La mia amica aveva la telecamera; ecco che apparvero le solite luci in cielo , molte ve ne erano , io cercavo di spiegare a questo nostro amico dell'accaduto e del perchè stava avvenendo tutto questo , non ricordo altri specifici dettagli.
-La seconda sera passata a Firenze, sognai di trovarmi con amici in una specie di luogo dove c'erano sia le colline che il mare , vidi lucine apparire da dietro i monti  e volteggiare nel cielo, l'aria era fresca .
-La terza notte  passata a Firenze, feci un'altro sogno:  Ricordo che sognai un energumeno settaro militante che ci minacciava di filmare , insistentemente e con arroganza tale che mi trovai a dargli un pugno e fargli volare il cappellino lontano e mi sfogai!! Eravamo esasperati. Successivamente quell'episodio sempre nel sogno, mi sono ritrovata felicemente a scendere da uno scivolo alto con una mia amica ed eravamo felici , sentendoci libere da quell'essere!
28) Feci un sogno sempre in quel periodo nel quale era notte, vidi sotto casa mia delle persone  che sembravano essere come degli zombi, camminavano lentamente . C’era la luna piena nel cielo che si rifletteva nell'acqua, a sua volta uscita  da un tombino. La fogne sembravano vomitare. Proprio come in un film horror . Qui non ricordo lucine o aerei ma ricordo che mi rimase impresso questo sogno e la Luna è comunque un satellite naturale spesso utilizzato in questo tipo di sogni lucidi con avvistamenti.
29) Feci un altro sogno in cui mi trovai a percorrere un viale che è situato vicino a casa mia , ad un certo punto vidi che dal celo scendeva una specie di neve , ma il clima non era freddo. Sentivo caldo, questa neve sembrava essere vellutata al tatto e disciogliersi nelle mani, alzai lo sguardo e vidi la luna ed il cielo, ma sembravano essere limpidi ai miei occhi, come una visione lucida!! .
30) Ricordo un'altro specifico sogno, in cui mi ritrovavo con una mia amica e con sua mamma in giardino, tutti insieme . Ecco che io mi ritrovavo a maneggiare delle mele . E’ complesso da spiegare, era sera limpida e vi erano delle stelle in cielo, dovevo compilare una sorta di videogame e dopo un tot di punti in cielo si formava una specie di stella luminosa dalla quale uscivano delle mele e cadevano al suolo. La cosa che ricordo meglio fu quella che ad un certo punto apparve nel cielo una lucina oggetto a forma di Neon luminosa .
31) Ricordo bene un'altro Sogno: Accadde che mi ritrovai in “real touch” ad avvistare in cielo un satellite  un sera come tante rientrata a casa , mi misi sul letto e cercai di prendere sonno tranquillamente, ad un certo punto  non appena chiusi gli occhi , ecco che vidi un jet nero, mi risvegliai di botto, successivamente cercai di riaddormentarmi con il cuore in gola , ero spaventata, ecco che uscii in astrale per non sognarli più e cominciai ad avvertire una presenza oscura nella stanza . Poco dopo questa si avvicinò e mi causò una forte sensazione di soffocamento vero e proprio, non riuscivo più a respirare davvero!!! E non riuscivo più a svegliarmi! poi ci riuscii ma con il cuore in  gola in seguito mi riaddormentai .  Pensai di lasciarci le penne sul serio.
32) Ricordo uno degli ultimi sogni prima di riuscir a respirare aria tranquilla : Allora, mi trovavo nella camera di mia sorella , stavo dormendo nel letto, un tempo avevo il letto vicino alla finestra e riuscivo a guarda re fuori, ora sto in un’ altra stanza. Fatto sta che iniziai a sognare,  nello stesso sogno mi risvegliai grazie ad un suono di un jet militare molto forte, guardai fuori dalla finestra per capire cosa stesse accadendo ed ecco che vidi una serie di aerei militari tipo jet con dentro i piloti andare tutti verso un’  unica direzione, tipo ad una base comune che li aspettava, ecco che vidi oltretutto gli stessi proprietari della ditta di taglio che alloggiano sotto il mio palazzo, guardare con aria sbigottita l'avvenimento .. Ecco che si vide arrivare in cielo una specie di Sottomarino gigante , missile gigante, supertecnologico, uscire da dietro il palazzo come se aspettasse i jet, uno dopo l'altro gli si attaccarono ai lati, come quei pesci che puliscono l’epidermide degli squali. Non appena tutti furono attaccati all’oggetto madre, ecco che questo partii a tutta velocità verso il cielo.. Ricordo bene questa scena .

 Vi furono anche altri sogni specifici in cui molto spesso oltre agli avvistamenti di lucine satelliti e aggeggi di natura  militare, vi erano delle situazioni in cui mi ritrovavo o a litigare o discutere oppure a vedere amici o parenti che mi apparivano arrabbiati o nervosi o silenziosi e che ai miei occhi non rispondevano, racconto alcuni episodi che mi accaddero in questo senso . In seguito ai primi sogni con avvistamenti di Aerei e satelliti e lucine, talvolta, allegato a queste situazioni si avevano anche differenti situazioni, ecco che ad esempio:

1)Ricordo uno specifico sogno in cui , appunto passò un oggetto con lucina che mutò in satellite e vi era una cara amica con me , e la vidi diventare da un momento all'altro come un demone con occhi neri e col nervoso, mi prese e mi chiuse dentro una cabina, mi trascinò  con degli artigli neri, sembrava volermi affogare. Io grazie a quell’episodio iniziai a pormi delle domande, non  capivo ancora, come mai poteva essere successo questo e che comunque non sarebbe stata possibile una situazione così .

 2) Ricordo ancora altri sogni in cui a seguito delle apparizioni dei satelliti e/o lucine, comparivano degli amici accanto a me e sembravano impauriti o spaventati o arrabbiati e non dicevano nulla tipo con Enrica un’altra ragazza molto buona  che conosco dalle superiori.

 3) Un altro sogno in specifico: mi ritrovai ad esempio in un parco dove c'era  gente, ed io quel pomeriggio  avrei dovuto trovarmi li con alcuni amici. Più tardi, mi sono trovata casualmente con un telefono in mano e i miei amici mi avrebbero detto che sarebbero arrivati subito , così mi preparai per riceverli ansiosa e ad un certo punto, invece di ritrovarmi i miei amici all'appuntamento comparse una vecchia tipo una strega, demone, che mi strillava strane cose, parole stridule, confuse, colme di rabbia,  ad un certo punto e dal nervoso le feci fare senza pietà un volo in un bidone della spazzatura che sembrava quasi un tunnel nero. Mi liberai con molta gioia ma anche rabbia.

4) Un altro sogno sempre di questa modalità : Ricordo che ero in cucina e con me c'era mio padre, ecco che ad un certo punto vidi mio padre affacciarsi alla finestra, un classico,  c'era la tapparella semi socchiusa ecco che guardò fuori ed io così mi spaventai, avevo paura prendesse contatto visivo con quei maledetti aggeggi militari. In quel periodo avevo molo stress per tutta questa storia ed ero preoccupata per mio padre perchè non mangiava più o poco, sempre grazie a questo problema. Nel sogno come dicevo prima mio padre guardò fuori e segnò delle selle e si voltò verso di me. Vidi il suo viso che sembrava quasi intontito, così parlai a mia madre che preoccupata di questa situazione sembrava finalmente assecondarmi ; ricordo che mi spaventai molto .

5) Mi successe (in real touch) un giorno con un’ amica, si stava scherzando e ironizzando su questo argomento, lei mi disse che la batteria del cellulare mi si era sfasciata appunto per via di questi parassiti , molte volte , specialmente in questo ultimo periodo, il cellulare aveva come dei momenti in cui andava in tilt e mostrava spesso dei cambiamenti repentini  d’ intensità delle energie della batteria e comparivano nello schermo come delle righe e talvolta questo diventava bianco poi si spegneva il telefonino etc... Ecco che ad esempio : una sera parlavamo di questo ed io la notte stessa sognai, che oltre alla comparsa del classico satellite nel cielo anche il cellulare mi fece la medesima cosa nel sogno come ironizzava la mia amica! Ecco che ho cominciato a capire anche io della congruenza fra queste situazioni.


                      Elettrodomestici , sogni lucidi, satelliti,nervoso e parassiti , anno 2009

-Una notte , stranamente , feci un ulteriore incubo :  sognai (guarda a caso) che il pc era andato in panne e mi scoppiettava fra le mani ,come impazzito e coordinato, lo buttai a terra , lo chiusi nella mia camera a chiave e cercai di chiamare mio padre (tramite telefono , come mezzo) e stranamente anche qui, non riuscivo a mettermi in contatto con mio padre . Ovviamente cominciai ad agitarmi e mi risvegliai preoccupata e soprattutto arrabbiata ! Non mi era mai capitato prima di allora…
-Posso raccontare un altro sogno specifico , in cui, mi ritrovavo in una stanza , stavo tranquillamente da sola e suonavo con il pianoforte ,stavo componendo un mio brano tramite il ricordo delle note , senza spartiti, componevo una melodia molto felicemente, quando ad un certo punto , venni distratta da qualcosa e mi allontanai dallo strumento, mi comparve da un momento all’altro (stranamente) un telefono in mano e qualcuno mi disse che era mia nonna che aveva bisogno , presi il telefono con atto spontaneo ed ecco che chiesi a mia nonna cosa voleva, dall’altra parte della “cornetta” udii la voce tremolante e titubante di mia nonna che mi disse che non stava bene e che aveva avuto un qualcosa , stava male , però mi rassicurava anche , mi disse di stare tranquilla , alchè gli chiesi: perché questa strana telefonata ; da quel momento in poi non mi rispose più e non sentii più nulla. Ecco che feci fare uno si quei voli a quel telefono da sbatterlo violentemente non so dove : avevo solo in quel momento capito il trucco.
 - Feci un ulteriore sogno /incubo , in cui ero con un’amica al mare in Toscana e dormivamo tranquille , un altro amico che con noi non c’era , probabilmente era rimasto a casa, di solito si faceva sentire tutti i giorni e anche noi facevamo lo stesso con lui, appunto come è solito fra di noi , almeno una volta al giorno , per rassicurarci che era tutto a posto ci teniamo in contatto telefonico, ecco che egli mandò un messaggio chiedendoci  come andava , se tutto bene e che si era preoccupato perchè quel giorno non ci aveva ancora sentite. Così gli telefonai per dire che era tutto ok e che era tardi dovevamo solo far piano e perché eravamo in hotel, ecco che mentre stavamo parlando , cadde da un momento all’altro la linea  e così mi preoccupai e mi risvegliai altrettanto nervosa.
- Feci un altro incubo specifico , sempre sul tema del telefono, in cui ero  da mia nonna, ero seduta su un letto di velluto, mi passarono una chiamata e non ricordo chi era al telefono con precisione ma ricordo che mi trovai questo telefono cordless in mano dal quale udii una voce rassicurante , stavolta che mi diceva con tono suadente “di non preoccuparmi di nulla che io in tutta questa storia dovevo agire come volevo, che quello che stavo facendo andava bene , dovevo stare tranquilla che quello che accadeva era tutto giusto . “Mi svegliai ansiosa, sapevo che non era così


D: Oltre ai contatti con gli ET hai mai avuto esperienze paranormali? I fenomeni secondo te sono interconnessi?

R:
 Soprattutto paranormali , sono le esperienze che vivo , otre ai viaggi astrali , ricordo di aver vissuto preveggenze, veggenze , sensazioni che si sono poi rivelate reali, il tutto sembrava susseguirsi o intersecarsi    con gli incontri astrali che avevo con queste entità o di ignota natura. E altresì vero, che dopo il 2009 , dopo che sono entrati in scena certi personaggi loschi , dal 2009 , sino a 6 mesi fa, dopo appunto , lo ripeto ennesimamente, dopo che ho interagito con satelliti e filmati subliminali , nel sonno legati ai sogni lucidi con avvistamenti vi erano anche  scorie di preveggenze , cioè piccoli preavvisi su avvenimenti quotidiani, spesso legate, però , a problemi e mai a gioie. Ritengo per quanto , di maggiore importanza , quel tipo di preveggenza o di veggenza legata ai viaggi astrali , piuttosto che i sogni lucidi con avvistamenti, che io ritengo un programma di natura militare . Posso assicurarvi che le facoltà paranormali esistono come la preveggenza e la chiaroveggenza  , non tanto per quello che vivo in prima persona ma ci sono persone che ne sanno più di me , in materia : un amica mi aveva avvertita, che un mio famigliare avrebbe avuto problemi con la droga , circa due anni prima che accadesse , rispettando anche le tempistiche e le dinamiche prestabilite . La medesima amica, mi aveva anche preannunciato i tempi di crisi economica, di lavoro , di difficoltà di un mio periodo e non sbagliò nulla , nemmeno i giorni: parlo di  persone comuni , semplici , che hanno sviluppato queste doti nel tempo, meglio di me e ne fanno uso comune con pochi amici , fidati , Giustamente!.

  D:  Che cosa pensi degli ET in generale basandoti sulla tua esperienza? Che idea ti sei fatto su questo argomento? Ti sei mai sentito come modo di pensare più vicino a loro che agli umani? Che sentimenti provi durante o a seguito di questi rapimenti? Quali emozioni ti legano al fenomeno?

R:  Durante gli incontri astrali , si comunica tramite il piano emotivo e le emozioni che ho provato sono tra le più svariate , dall’ Amore, alla Paura, sino alla Rabbia. Durante sogni lucidi con avvistamenti ufo nel cielo , ho invece provato sentimenti di rabbia e frustrazione all’ennesima potenza, ma mai sentimenti  positivi. Se parliamo delle entità astrali che mi contattano , penso che di noi siano incuriosite e così come fra di noi esistano i buoni ed i cattivi, anche nella stessa dimensione astrale potrebbe essere uguale oppure esiste la compatibilità...

D:  Dopo aver preso coscienza della tua storia di abdotta senti di aver cambiato percezione della realtà (la visione del mondo che ci circonda)?

R:  Sarebbe stato meglio che non avessi preso coscienza di tutte queste realtà , fuori dall’ordinario, in particolar modo parlo della mia esperienza con le dimensioni astrali . Non ho subito traumi per le esperienze paranormali in se, quanto per i personaggi che mi si sono avvicinati, all’interno di questi contesti. Io sono sicura di quello che ho vissuto in prima persona e so anche di non poterlo dimostrare con poche parole  , però durante questa mia presa di coscienza , come ho già menzionato, più volte , sono intervenuti personaggi , i quali hanno creato confusione e mescolato più elementi a quella che era la mia esperienza di base. Col tempo , il tutto è diventato controproduttivo, sia alla mia persona che all’esperienza in sè. Oggi so che , la realtà astrale è per me una certezza, la dove il tempo e lo spazio non esistono,  ma al tempo stesso ho compreso che  è più saggio restare all’interno del proprio corpo e non indagare su questi campi , ripeto il pericolo più grosso, è incontrare persone sbagliate in questa realtà,  più che entità negative !. L’esperienza non mi ha insegnato altro.

 D: Cosa pensi degli scettici? E delle persone che hanno paura?

R:  Io penso che le cose vadano affrontate, sempre , quindi chi ha paura, secondo me dovrebbe ammettere a se stesso, che la realtà potrebbe anche non essere semplicemente ciò che si tocca e si vede. Chi non si pone nemmeno al problema perché non è interessato all’argomento, è giustificabile, sotto questo punto di vista. Non sopporto i negazionisti , invece, i quali vogliono a tutti i costi , soffocarti con le loro idee con la pretesa e la scusa che la  scienza  ufficialmente, non dichiara possibile l’esistenza di altre realtà. Un po’ come i nuovi inquisitori, questi scientisti , ti impongono di venerare solo ciò che la “dea scienza” ufficializza e pubblica. Stessa cosa vale per la chiesa che come ai tempi del medioevo  considera tutto ciò, parte del’esoterismo ed occultismo e se non rientri nel suo pensiero (Cristiano-Cattolico) , devi tacere perché potresti giurarti un futuro di solo discredito . Scienza e Religione in questo caso, sembrano essere d’accordo  la cosa migliore è dunque , seguire se stessi !.

D: ET ed UFO hanno quindi un legame secondo il tuo punto di vista ?

R:  Qui c’è da fare un discorso serio. Premetto che io ho avuto incontri con entità astrali e che quindi si possono definire alieni in questo senso,perché viaggiano fuori dal tempo e dallo spazio, secondo me non necessariamente necessitano di mezzi per farlo. 
Detto ciò oggi come oggi giorno 26/04/2012 posso dichiarami testimone di soli due avvistamenti veri entrambi avuti in presenza di una mia amica, evito di parlarne via internet per rispetto della privacy, ma posso permettermi di dire che gli avvistamenti veri sono molto rari  e non sono certamente lucine ...
Ufo e  extraterrestri  potrebbero anche avere due origini distinte, è una possibilità che anche chi è coinvolto in prima persona , anche chi ha avuto incontri ravvicinati (fisici) con i piloti di questi straordinari mezzi deve tenere in considerazione . Chi ci assicura che non siano di origine militare, chi ci assicura che tali mezzi non appartengano a nostri futuri discendenti che tornino indietro nel tempo per farci visita?
E' mio diritto non avere alcun dubbio però su molti video lasciati su internet che riprendono ipotetici UFO, sicuramente o almeno in maggior parte di origine umana terrestre, tali video vengono usati per controllare o sedurre la massa per promuovere nuove scuole di pensiero o nuove religioni . 
La maggior parte però dei fenomeni cielesti a cui ho potuto assistere che vengono spacciati o scambiati per UFO: in particolar modo satelliti ,  posso dedurre , dal mio punto di vista che esistano varie forme di fenomeni naturali, come meteore, il nostro cielo è pervaso e infestato da satelliti che riflettono la luce del sole, sui loro pannelli e  compaiono nelle prime ore notturne, come sfere di luce  che percorrono traiettorie lineari  o iperboliche.  Riguardo le mie esperienze personali di natura astrale posso sino ad ora dirle estranee al fenomeno UFO . .. Cosa poi la vita mi riserverà nessuno può dirlo.

D:  Secondo te politici, religiosi, governanti e militari sono da tempo in contatto con civiltà extraterrestri/aliene? A che scopo?

R: Sono indubbiamente interessati al fenomeno astrale e a tutte quelle facoltà nascoste dell’uomo. Chi governa e chi comanda così come chi vuole essere un leader e avere potere e comando potrebbe utilizzare satelliti o video che riprendono "ipotetici UFO" spesso di origine terrestre

 per controllare la massa e chi si interessa di questi argomenti. Oltre al fatto che questi personaggi potrebbero essere interessati anche alle facoltà dell’uomo e quindi mirerebbero le loro indagini a chi potrebbe tornargli utile su questo tipo di studi.

D:  Secondo te che idea hanno gli alieni di noi? Cosa pensano del genere umano?

R:
 Se parliamo di entità astrali, appunto quelle che io ho incontrato, bè ad essere sincera non so cosa pensare io di loro e non ho la minima idea di cosa pensano loro di noi. Magari ci sono quelli più diffidenti e quelli più curiosi, magari non sono tutti uguali, magari proprio come noi anche questi esseri astrali hanno la loro provenienza e personalità. Non è mai stata chiara la cosa.

D:  Hai mai avuto un dialogo a tu per tu con uno di questi esseri? Che cosa ti ha detto e in che modo lo ha fatto?

R:  Si, ripeto è accaduto una sola volta ma è avvenuto tramite il pensiero, riprendo l’esperienza dell’autobus: mi  ritrovai di fronte a persone che camminavano e schiamazzavano a destra e sinistra, urla e disperazioni fuori , in una piazza credo, poi ad un certo punto mi sono ritrovata (o sono stata portata li) in un autobus dove entrai e vidi alcuni ragazzi seduti davanti e di fianco a me, con espressioni tristi, dovevano riuscire ad uscire dal bus perchè fuori c’era del caos, molta gente che voleva entrare nell’autobus e spintonava, cozzando anche il mezzo. Si sentì anche un’esplosione. Io volevo aiutarli! Erano seduti sui sedili e dietro di loro , mentre proseguivo lentamente all'interno di questo autobus mi sono ritrovata da un momento all'altro di fronte ad un uomo , dai capelli bianchi , lunghi e tuta argentata, questi con aria autoritaria mi guardò. Io mi sentii paralizzata, e rimasi bloccata in piedi. Poi mi fece un gesto con la mano e mi disse (non pronunciando a parole ) ma nella mente:- Alt! Ferma! non è ancora il tuo momento! devi aspettare il momento del grande inizio. -  Poi mi svegliai di botto , il problema non fu tanto lo spavento ma il nervoso mio per quanto avessi  voluto o provato a salvare quei ragazzi non ce l ‘ho fatta perchè quel tizio mi ha fermata ! Me ne andai al lavoro e sentii alla radio all'ora di pranzo che un bus in Inghilterra era effettivamente saltato in aria.

D: Secondo te da quanto tempo è che questi esseri ci contattano? Sanno più loro di noi di quanto noi sappiamo di noi stessi e delle nostre origini?

R:
 Secondo me per questi esseri astrali il tempo e lo spazio non sono dei vincoli quindi penso che riescano a prendere contatto con noi attraverso il mondo astrale che noi raggiungiamo attraverso uscite extracorporee. Non so dire altro.

D:  Oggettistica. Quali strumenti utilizzano gli alieni durante le loro operazioni? Ne ricordi qualcuno? Oltre agli esami medici ti hanno mai fatto interagire con la loro tecnologia? Ti hanno mai dato loro strumenti in mano? Come pensi che funzionano i loro mezzi?

R:
 In pratica vi spiego : le entità che mi contattavano sulle dimensioni astrali sono esseri di spirito e raramente utilizzavano tecnologie o mezzi durante i contatti . Gli unici strumenti che ho visto durante queste uscite astrali  erano una bacchetta luminosa nel 2005 che accompagnava un essere che si faceva chiamare “Rachel”, e un arco che teneva in mano un Umanoide dai lineamenti androgeni che si nascondeva dietro la porta della camera di mia zia .

Se invece parliamo di sogni lucidi con avvistamenti  ufo , allora ricordo si , trattandosi di natura militare in cui , si ricordo : Bombe,Computers ipertecnologici , Pezzi di acciaio e pallottole che si conficcano ovunque , aghi infilati sotto le dita o morsetti , il tutto sempre di natura militare. Finalmente tutto ciò è scomparso!Non ho assolutamente idea di come funzioni la tecnologia subliminale nè la tecnologia aliena vera e propria.

D:  Come concludi questa intervista? Hai qualcosa da aggiungere? Un parere, una riflessione o un pensiero?

R:  Per concludere, vorrei innanzitutto ringraziare Petali di Stelle che mi ha dato l’opportunità non solo di dire la  mia, ma di raccontare a 360 gradi quella che è stata la mia esperienza, penso sia un ottimo modo per esprimere il proprio parere!! È molto significativa in parte, poiché ho imparato quanto sia importante vivere di cose concrete e affrontare la realtà in cui viviamo e soprattutto non avvicinarmi mai più a persone che si profetizzano dei in terra !!!. Sono felice di mettermi in gioco esponendomi  fin dove posso e riesco, con questa mia esperienza , sulla quale non voglio specularci in alcun modo e penso di concluderla DEFINITIVAMENTE CON TUTTO, QUESTO E’ UN MOMENTO DAVVERO OSTICO E SEMBRA CHE IL CAMPO DELL'UFOLOGIA SIA RISERVATO A POCHI !.Mi sono resa conto, proprio grazie a questa storia , di quanto non sia semplice pubblicare quello che si vuole e come lo si vuole, ho notato un infinita cattiveria nei confronti miei e soprattutto di amici, per avere detto la verità e per avere visto e capito oltre al dovuto . Chiunque speculi sulle disgrazie altrui o su queste esperienze, ancora di natura ignota, non è certamente affidabile , in quanto a mio parere, non è giusto strumentalizzare, qualcosa che potrebbe essere o un problema o una realtà, anche se superiore, che in ogni caso non conosciamo e che non abbiamo mezzi per poterla tradurre . Consiglio ennesimamente che ognuno debba mantenere un suo percorso , perché solo così non  ci può influenzare , e si possano trarre conclusioni personali ed è altresì un ottimo modo per proseguire indisturbati senza interferenze esterne di nessun tipo e non sporcare la propria esperienza , di qualunque natura essa sia !.



Samantha Buldrini